ciao!!

ciao!!

benvenuto nel mondo dei sogni..

tutti abbiamo un sogno!! il mio è quello di realizzare tutto (o quasi) quello che vedo nella realtà in scala 1:12!!

TU SEI IL VISITATORE NUMERO...

giovedì 7 ottobre 2010

CIAO SARAH!!

Oggi è un giorno triste....
Scusate se approfitto del fatto che questo bog viene letto quasi in tutto il mondo, ma mi sento  in dovere di dire qualcosa!!
E di fare sapere a tutti voi cosa è successo.
Dopo 42 giorni di ricerche, è stato ritrovato il corpo di Sarah Scazzi, una ragazza di 15 anni, scomparsa da casa il 26 agosto 2010, ad Avetrana, in Puglia - Italia.
Si temeva che fosse stata rapita, o che fosse scappata di casa senza lasciare tracce.
Invece ieri notte, suo zio ha confessato di averla strangolata, e violentata dopo che ella era morta.
Poi ha denudato il suo corpo, bruciato i suoi vestiti, e dice di averla gettata in un pozzo nelle campagne di sua proprietà.
Il cadavere di Sarah è stato ritrovato questa mattina, irriconoscibile, perchè da 42 giorni immerso nell'acqua del pozzo.


Io sono sconvolta!!!
Come può uno zio, un essere umano, una BESTIA del genere, fare una cosa così atroce, nei confronti di sua nipote, di una donna, di una bambina???????
Cosa spinge un essere di genere maschile (non riesco a chiamarlo UOMO!!) a tale depravazione?
Lui dice di averla uccisa perchè lei aveva rifiutato le avances dello zio, e non voleva che lei lo dicesse in giro...
E per questo motivo, si uccide una ragazza??
Quanti sogni aveva Sarah?
Ella doveva sottostare alle pretese di suo zio?? MAIALE!!!
E poi? Non bastava ucciderla?? No, questo orco doveva anche violare il suo corpicino, e lasciarlo marcire in un pozzo!!!
Che orrore!!!!
Sarah diceva di volere andare via dal suo paese.
Poverina, ella non aveva il coraggio di denunciare lo zio, ma soffriva per questa situazione.
Non ha fatto in tempo a fuggire!
Qui in italia non esiste la pena di morte.
Male che vada, dopo un lunghissimo processo, a lui verrà data la infermità mentale, perchè in quel momento diranno che egli ha agito in preda a raptus... si sa come vanno le cose, in Italia...
Intanto la madre di Sarah ha perso sua figlia, e noi tutti abbiamo perso un angelo...
La vicenda si è svolta in Puglia, nella mia regione.
In questo momento mi vergogno di essere italiana, e di essere pugliese.
E ho paura di essere donna!!! A noi donne accadono le peggiori cose! Non basta la sofferenza del parto?? Dobbiamo anche difenderci dall'orco cattivo, ogni giorno temere di essere scippate della borsa, picchiate dai mariti violenti, brutalizzate dagli uomini-bestia, umiliate ed offese, nel corpo e nell'animo!!!
Sono stufa di tutto questo!!
Chiedo giustizia, per Sarah! E per tutte le bambine che subiscono, fisicamente e psicologicamente, le violenze da parte dell'altro sesso! Che siano essi estranei, amici o parenti!!
Chiedo che questo ANIMALE, con tutto il rispetto per gli animali veri, venga giudicato e venga punito adeguatamente!!
E non venitemi a parlare di giustizia divina, o di perdono!!!  
Meriterebbe di essere violentato lui stesso, e appeso a testa in giù nello stesso pozzo dove ha imprigionato il corpo di Sarah.
Solo che lui, io ce lo lascerei vivo, lì dentro!!
Scusate lo sfogo....

"I WANT TO LIVE" - JOHN DENVER

There are children raised in sorrow
on a scorched and barren plain
there are children raised beneath the golden sun
There are children of the water,
children of the sand
and they cry out through the universe
their voices raised as one

I want to live, I want to grow
I want to see, I want to know
I want to share what I can give
I want to be, I want to live

Have you gazed out on the ocean
seen the breaching of a whale?
Have you watched the dolphins frolic in the foam?
Have you heard the song the humpback hears
five hundred miles away
Telling tales of ancient history
of passages and home

I want to live, I want to grow
I want to see, I want to know
I want to share what I can give
I want to be, I want to live

For the worker and warrior, the lover and the liar
For the native and the wanderer in kind
For the maker and the user and the mother and her son
I am looking for my family and all of you are mine

We are standing all together
face to face and arm in arm
We are standing on the treshold of a dream
No more hunger, no more killing
no more wasting like a way
It is simply an idea
and I know its time has come

I want to live, I want to grow
I want to see, I want to know
I want to share what I can give
I want to be,
I want to live, I want to grow
I want to see, I want to know
I want to share what I can give
I want to be, I want to live
I want to live, I want to grow
I want to see, I want to know
I want to share what I can give
I want to be, I want to live
I want to live, I want to live


20 commenti:

  1. Qué horror!!!! Cuanta maldad hay en el mundo!
    Es detestable que pasen estos casos.
    Meli

    RispondiElimina
  2. Caterina- I feel the same. He should suffer the same fear, pain, humiliation that he subjected her to. My heart aches with you today also- it is wrong that one person could take a shining light and good soul out of this world because of his own desires.

    RispondiElimina
  3. Estoy totalmente de acuerdo contigo, me parece indignante que puedan darse estos casos. Aquí en Galicia hace una semana salió en prensa la noticia de un personaje que se estaba separando de su mujer, y por venganza se llevo a su hijo de 14 meses, diciendole a su mujer que jamas lo volvería a ver, y el muy...lo dejó atado en la silla del coche y plantó fuego al vehiculo con el niño dentro. Pobre criatura, que culpa tendría!
    Como puede hacerse daño a un ser querido, un hijo, un familiar, o mismo a alguien a quien no conoces. No me coge en la cabeza.

    RispondiElimina
  4. Concordo pienamente!!!! Lasciamolo nelle mani di un gruppo di genitori e succeda quello che deve succedere! Un abbraccio Rosanna

    RispondiElimina
  5. Que pena!!!!!!
    Siento que en estos casos, la justicia es poco justa.
    Siento que se haa perdido una vida tan joven a manos de un "animal", ni siquiera eso los animales tienen mas sentimientos.
    besitos ascension

    RispondiElimina
  6. Credo poco al raptus, onestamente. Io sapevo che era morta, lo sentivo. Queste cose maturano sempre in famiglia o nelle vicinanze, sempre più spesso. O forse, semplicemente, se ne parla più di quanto non si facesse prima. L'angoscia che mi attanaglia, come donna, come ex quindicenne, come mamma, non trova nessuna consolazione nella giustizia, come dici tu. Ora non trovo niente da dire: penso che stanotte, ricordando i miei morti, penserò anche a questa piccola anima nella speranza che un poco della pietà che sento, possa essere come una carezza.

    RispondiElimina
  7. He entrado a ver el mensaje atraida por la foto de Sara y cuando he ido leyendo el mensaje.... la verdad es que no hay palabras para describir lo que se siente cuando pasan cosas asi, ni castigo suficiente para la persona responsable de tal acto.
    Yolanda.

    RispondiElimina
  8. Caterina, sono sconvolta quanto te, tutti i giorni in tutto il mondo le donne e le bambine subiscono violenze e soppraffazioni, soprattutto nell'abito famigliare, dove dovrebbero sentirsi più sicure.
    Questo mondo è veramente uno schifo, per un crimine che viene scoperto quanti ne rimangono celati?
    Non dobbiamo avere paura, e soprattutto se veniamo a cosnoscenza di qualche soppruso, dobbiamo denunciarlo...

    RispondiElimina
  9. Pues si,es horrible,y desgraciadamente esto pasa en todas las partes del mundo...

    RispondiElimina
  10. Purtroppo Caterina queste cose non succedono solo in Italia ma in tutto il mondo!Questo Mostro,come giustamente lo chiami tu,è un prodotto di strati e strati di omertà e sbagliata educazione.Sono sicura che tutti sospettavano le inclinazioni di questo essere ma nessuno ha fatto niente.Io ho una figlia femmina e la prima cosa che le ho insegnato è di parlare con me di qualsiasi cosa senza remore o vergogna.
    Perchè Sara non si è confidata con sua madre? o magari lo ha fatto e poverina non avuto sostegno.
    Sì io condanno lui per primo ma dietro dovrebbero venire tutti quelli che potevano aiutare Sara e non l'hanno fatto per quieto vivere o per salvare la facciata....anche questo è mostruoso!

    RispondiElimina
  11. Querida amiga, no te averguences de ser de Puglia.
    Tu no eres el.
    Hay momentos en la vida en que deberia existir en la justicia "el ojo por ojo".
    Es detestable que violen y maten a una mujer para callarla pero a Sara la violo después de matarla por lo que es doblemente detestable. No solo le arrebato la juventud sino que profano su cuerpo.

    Recibe un fuerte abrazo.

    RispondiElimina
  12. So sad Caterina, it is good you leth the world no about this kind of things, don't close or eyes, stand together!

    RispondiElimina
  13. Sai... Avetrana è il mio paese di origine e mi fa male tutto quello che è successo. Avendo sangue pugliese ho vissuto profondamente questa tragedia. Non esiste spiegazione per un'azione così orribile... Ciao Sarah!

    RispondiElimina
  14. Por desgracia estas cosas pasan en todo el mundo, pero no te avergüences de tu país, en todo caso de personas como el sinvergüenza que ha cometido tal aberración.
    Debería sufrir el mismo infierno que seguramente sufrió Sarah.
    Y Sarah por desgracia ya no verá nunca más la luz del sol.
    Todo mi apoyo a su familia y amigos.
    Graias por mostrar tu indignación con estos hechos Cockerina, todos los actos suman contra el maltrato, sea del tipo que sea.
    Besos

    RispondiElimina
  15. He will suffer 10 times what she had to. I wish he was in Texas. We kill them here. I'm usually not a big fan of the death penalty, but in some cases, there should be no other recourse. I will pray for Sarah and her family. Thanks for posting this. We all need a wake up call once in a while. Bless little Sarah. May she rest in the arms of the Lord.

    RispondiElimina
  16. Ieri sera non ho avuto l'animo di scrivere nulla. Ero anch'io, come tutti, profondamente sconvolta e impotente di fronte a questo crimine.
    Ritengo che in Italia per questi reati così efferati debbano esserci delle pene più severe e che non si venga a parlare di infermità mentale. Troppe volte abbiamo sentito questa giustificazione. Donne e bambini dovrebbero avere dallo Stato Italiano, se così vogliamo chiamarlo, una tutela maggiore.
    Sarah rimane nel mio cuore e nella mia mente.
    Ciao Sarah

    RispondiElimina
  17. Ciao Caterina,
    come mamma spesso mi sono posta una domanda noi cresciamo le nostre piccole donne dicendo loro che la vita è una cosa spledinda, il mondo è fatato pieno di luce, musica ed allegria."Il babau non è reale credimi bimba mia ".......ma spesso lui vive nel cuore della famiglia, nella porta accanto o sotto le spoglie di un gentile gnomo che offre loro un presente.
    Cosa potremmo fare per tutelare la loro infanzia? Sono suffiecentemente tutelati i piccoli uomini del domani?
    Ora è il momento del silenzio e di valutare seriamente una soluzione per far si che non sia più consentito distruggere psicologicamente o fisicamente una piccola vita.
    Stefania

    RispondiElimina
  18. Sinceramente, no tengo palabras... es una crueldad!

    RispondiElimina
  19. Thank you Caterina for sharing. I am too saddened and horrified by the travesty to write anymore :(. Just am glad you vented . Needed to say exactly the same things you did.

    RispondiElimina
  20. Ciao Caterina,
    sono sconvolta e schifata come te....
    purtroppo questa brutta storia è finita davvero tragicamente ma non dobbiamo dimenticare il fatto che in ogni parte d'Italia e del Mondo le violenze su minori (maschi o femmine) e sulle donne sono tantissime....ma la cosa che più mi sconvolge è che molto spesso, anzi troppo, tutto questo avviene proprio tra le pareti di casa, dalle persone di cui dovresti fidarti ciecamente....
    non so se è ignoranza o vergogna, ma certe cose si percepiscono e si ha paura di dire basta....
    mi rendo conto di essere stata davvero fortunata perchè mia madre mi ha capita, ma soprattutto ascoltata e creduta....sì sono stata vittima di un abuso da parte di mio nonno (e penso che il Creatore lo abbia punito a dovere per il male che ha fatto a me e non solo, gli ha "donato" una morte non tanto dolce e se davvero c'è qualcosa dopo la vita sono quasi certa che lui sta bruciando tra le fiamme), certo che avrei preferito non avere un trauma simile a soli 10 anni anche perchè certe cose non le dimentichi mai e purtroppo ritorna vivo il ricordo in tutto quello che fai....
    un mio consiglio è ascoltate, parlate e cercate di capire se i vostri figli vivono un disagio e soprattutto non dimenticate mai che in chiunque si può celare un ANIMALE....
    scusate per lo sfogo ma tutte le volte che sento queste storie il ricordo e la rabbia mi fanno impazzire...
    a presto

    P.S. Il voler raccontare la mia storia non è un modo per essere compatita da voi ma vuole essere solo una testimozianza per farvi capire che solo denunciando e parlandone apertamente che si può combattere contro certi MOSTRI!!!!

    RispondiElimina

grazie del tuo commento!
thanks for your comment!
gracias por tu comentario!
Vielen Dank für Ihren Kommentar!
Kiitos kommentoida!
Merci pour votre commentaire!
Obrigado pelo seu comentário!

CIAO!!!!! :))
Caterina

La moderazione dei commenti è stata attivata. Tutti i commenti devono essere approvati dall'autore del blog.

Comment moderation has been enabled. All comments must be approved by the blog author.

La moderación de comentarios está habilitada. Todos los comentarios deben ser aprobados por el autor del blog.

che giorno è?

CHE TEMPO FA???

IL COMPLEANNO DEL MIO BLOG

IL MIO COMPLEANNO

DISCLAIMER

I miei lavori sono opera del mio ingegno e della mia creatività, dichiaro con la presente di non esercitare l’attività del commercio al dettaglio di detti articoli in forma professionale bensì di praticarla in modo sporadico (commercio occasionale) non soggetto quindi alla discipline commerciali contenute nel D. Lgs 114/98 il quale, viceversa, regola le attività di commercio in forma professionale e continuativa. Con la presente dichiaro quindi, ai fini dell’applicazione dell’art. 4 comma 2 lettera h del Decreto legislativo del 31 Marzo 1998 n. 114 di esporre e di porre in vendita, in maniera occasionale e saltuaria, prodotti che sono il risultato e l’opera della mia creatività ed ingegno, che rientrano quindi nell’art. 4 comma 2 del D. Lgs 114/98 e non essere obbligata, di conseguenza, ad iscrivermi in nessuno dei Registri (obbligatori per gli imprenditori commerciali professionali) presso nessuna Camera del Commercio del Territorio Italiano in relazione agli articoli trattati.

Molte delle immagini che vedete qui sono il risultato della mia creatività mentre quelle reperite da internet sono di proprietà dei rispettivi autori. L'utilizzo è a compendio del testo per una maggiore efficacia dell'informazione. Il link dove conosciuto è stato specificato (sia per le immagini che per i testi). Qualora qualche immagine dovesse involontariamente violare il copyright o l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente o aggiunto il giusto link di riferimento. L'e-mail è nel mio profilo.

The use of images in this pages is for a better comprehension of texts. All the images are a link. If any pictures are copyright protected, they will be deleted from my blog upon notification.