ciao!!

ciao!!

benvenuto nel mondo dei sogni..

tutti abbiamo un sogno!! il mio è quello di realizzare tutto (o quasi) quello che vedo nella realtà in scala 1:12!!

TU SEI IL VISITATORE NUMERO...

lunedì 25 luglio 2011

LE MIE VACANZE

Ciao a tutti, sono tornata!!!
Non vi racconto le mie vacanze, perchè non sono state così entusiasmanti.
Diciamo piuttosto solite, "normali"...
Caldo, sole, mare, caldo, umido, vento, caldo... ho già detto caldo?? ah ah!
E voi sapete bene che io, invece, amo la montagna, e le passeggiate al fresco, nei boschi...
Ma gli uomini di casa preferiscono il mare, così questa estate ho dovuto soccombere alla loro volontà.
Vi mostro però con molto piacere, alcune foto di Ostuni, a 100 km da casa mia, dove trascorro solitamente le vacanze al mare, in campeggio.
... perchè comunque, io AMO la mia terra, e sono certa che chi verrà in Puglia, la amerà allo stesso modo, e tornando a casa, lascerà un pezzo del suo cuore qui, sulle coste rocciose, sulle spiagge di sabbia dorata, o nelle campagne disseminate di ulivi arsi dal sole!
La Puglia è una terra ricca di tradizioni millenarie, dove si mangia benissimo, e la gente è solare e affettuosa!

Ostuni, nella provincia di Brindisi, è una delle città più belle del sud Italia, famosa per le sue case tinte di bianco, raccolte sulla cima di una collina delle Murge.
Per questo, Ostuni è chiamata "La città Bianca".


Rinomato centro turistico, nel 2008, 2009, 2010, e 2011 ha ricevuto la Bandiera Blu, e le cinque vele di Legambiente, per la pulizia delle acque della sua costa, e per la qualità dei servizi offerti.
Nel 2005, inoltre, la Regione Puglia ha riconosciuto il comune di Ostuni, come "località turistica".
Ostuni è infatti uno dei più genuini ed affascinanti esempi di architettura mediterranea.
Il centro storico, chiamato dalla popolazione locale “la terra”, è formato di case che spesso si sovrappongono e si intrecciano, e danno al centro storico il suo carattere suggestivo ed affascinate.


L'apparentemente disordine di queste abitazioni funziona come un vero e proprio labirinto fatto di stradine, scalinate con palazzi, portali e splendide vedute.


Secondo la tradizione, il nome di Ostuni deriva dal greco "Astu-neon", che significa città nuova.
Fu costruita, con ogni probabilità, circa duemila anni fa sui resti di una città più antica, durante il I e II secolo DC.
La città rimase sotto il domino di Roma fino al 448 AD. Subito dopo la caduta dell'Impero Romano fu occupata dagli Ostrogoti, e durante il VII secolo dai Longobardi.
Durante il XVI secolo, la figlia di Isabella di Aragona, Bona, allargò il muro di difesa, ricostruì la Torre di Villanova, e costruì le torri Pozzella e San Leonardo, per proteggere la popolazione dagli attacchi dei turchi.


Nel 1679 la città fu venduta al Duca Giovanni Zevallos, che con i suoi discendenti contrassegnò un periodo di tirannia sulla città.
Fu solo dopo la vittoria di Napoleone a Waterloo, quando i Borboni vennero al potere, che Ostuni riuscì a cacciare gli Zevallos.
Nel 1860, quando Garibaldi unificò l'Italia, Ostuni divenne parte della finalmente formata nazione.


La Cattedrale è il simbolo più conosciuto di Ostuni.
Costruita tra il 1435 e il 1495, in stile tardo Gotico, ha una facciata tripartitica divisa da due lesene. Sul portale centrale si trova un magnifico rosone con 24 raggi finemente lavorati. L’interno della chiesa è del XVIII secolo, con cappelle laterali di stile barocco.


Il Palazzo Municipale è un antico convento francescano costruito nel 1304.
Nell'anno 1739 vennero ridisegnati due ali dell'attuale chiostro, e buona parte del complesso francescano. Successivamente, nel 1864, il convento fu ampliato e trasformato in residenza municipale, con il rifacimento dell'attuale facciata del palazzo in stile neoclassico.


Nella piazza del Palazzo Municipale, si staglia contro il cielo la statua di Sant'Oronzo, patrono della città.


Questa guglia è uno dei migliori esempi del barocco pugliese.
Costruita nel 1771, essa è alta circa 20 metri, con il Santo che padroneggia come a santificare la città.
Ogni anno, il 26 Agosto, a Ostuni si svolge la Cavalcata degli Angeli.
Questa, è una sfilata di cavalli che segue la processione di Santo Oronzo, protettore della città.
I cavalli fanno da scorta alla statua in argento, in memoria dei cavalieri che protessero i pellegrini dagli attacchi dei briganti, nel loro viaggio verso il santuario.
Cavalli e fantini, hanno mantelli e costume decorati in oro ed argento.


La costa di Ostuni, che si estende per circa 20 km, è punteggiata da una serie di spiagge lunghe, piccole insenature, rocce, dune e vegetazione mediterranea.
La marina di Ostuni è il porto di Villanova, originariamente chiamato Petrolla.
Vi si trova qui un castello fatto costruire dalla duchessa Bona Sforza nel XVI secolo. È un castello formato da tre parti dove nella parte centrale si eleva il faro.


Questo piccolo porto si trova al centro di tutta la costa appartenente al comune di Ostuni.
Vi si trovano varie spiagge andando sia verso nord, che verso sud.
La spiaggia più bella è sicuramente quella di Torre Guaceto.



La Riserva naturale di Torre Guaceto, è un’area protetta dal WWF con straordinarie risorse naturali.
Originariamente l’area era caratterizzata dalla presenza di acqua, che consentì la crescita di un’ampia vegetazione e varie specie di animali.
Il posto è cosi chiamato per la presenza di una torre, facente parte di una serie di torri esistenti lungo la costa.
Nel XVI secolo, infatti, a causa delle continue e violente incursioni Turche, la famiglia degli Aragonesi introdusse un nuovo sistema di difesa.
Il sistema da loro pianificato e realizzato, consistette in una serie di torri lungo tutta la costa da loro dominata.
Le torri comunicavano tra loro, usando fumo durante il giorno, e il fuoco e le campane, durante la notte.
Quando all'orizzonte venivano avvistate le navi nemiche, scattava l'allarme!
La spiaggia del mio campeggio, invece, si chiama Costa Merlata, e deve il suo nome alla linea di costa estremamente frastagliata

Il mare è limpido e cristallino, la spiaggia caratterizzata da sabbia fine e chiarissima, circondata da vegetazione mediterranea, da alberi di pino e piante di ginepro.


Non credo abbia nulla da invidiare alle Maldive, o al mare della Sardegna, vero?
Nelle campagne intorno a Ostuni, si trovano numerose "masserie".
Le "masserie" sono strutture fortificate di avvistamento e di difesa, costruite per respingere gli attacchi dal mare e da terra. Si svilupparono nel XVI secolo e divennero centri di comunità agricole e sociali.


Le masserie erano spesso costruite vicino o sopra delle preesistenti grotte, che a loro volta, venivano usate come frantoi.
In genere le masserie consistevano di un edificio principale, da case per i lavoratori, le stalle, e una chiesa.
Vi sono tre tipi di masserie: le masserie a pignon, quelle a forma di trullo e quelle miste. Le più antiche sono quelle a forma di trullo.
Dopo un periodo di abbandono, le masserie oggi sono state riportate al loro splendore originario, e alcune offrono ospitalità che consente di venire a contatto con i ritmi rurali, il paesaggio locale e la produzione dell'olio di oliva.
Ci sono più di 200 masserie nel territorio ostunese!!


Ma le case rurali che maggiormente caratterizzano questa zona del sud della Puglia, sono i Trulli, le case a forma di cono....


I Trulli sono costruzioni di pietra tipiche della tradizione pugliese, con tetto a forma di cono che finisce con una sfera chiamata pinnacolo.
Essi sono un rimarchevole esempio di costruzioni a secco. Uno stile di costruire che è presente in tutta l'area, dove anche i terreni sono separati da muri a secco.
Il cono viene costruito con due strati: uno strato interno con pietra calcare tondeggiante che si chiude con una chiave di volta, ed uno strato esterno di lastre di pietra calcare, che assicurano permeabilità alla struttura.
I muri sono spessi, offrendo in questo modo un ambiente fresco durante i periodi caldi, ed un ambiente isolante con il freddo inverno.
La maggior parte dei trulli ha un cono per ogni stanza: un trullo multi coni ha cosí tante stanze, quanti sono i coni. Per cui si può avere una piccola stanza con un piccolo cono come cucina, una stanza più grande con un cono grande come l'area vivibile, ed una alcova generalmente usata per dormire.
Il cono è spesso adornato con un simbolo. L'origine di questi simboli non è conosciuta ma sembra che abbiano un significato religioso o astrologico. Tra i simboli sono presenti simboli planetari, il malocchio, la croce, il cuore, una stella ed altri.


Si conoscono varie teorie sull'origine della costruzione sia dei trulli, che della loro costruzione "a secco".
La teoria più popolare è quella che, a causa delle alte tasse sulla proprietà, la popolazione pugliese creò queste costruzioni in modo che potevano essere facilmente smantellate, quando gli ispettori della tasse si trovavano nell'area.
La Valle d’Itria è una vallata ricoperta di trulli e dominata ai bordi da tre colline, sulle quali si trovano le città di Locorotondo, Martina Franca e Cisternino.
Ma la città più famosa in tutto il mondo per i suoi trulli, è Alberobello, riconosciuta come patrimonio dell'umanità, dall'UNESCO, nel 1996.


Il paesaggio di questa zona, che si trova tra il mar Ionio e l’Adriatico, è caratterizzato da colline basse che si estendono all’orizzonte senza alti picchi.
Gli ampi pascoli che ricoprono le colline e la pianura sono pieni di allevamenti di cavalli e asini. Era qui che durante il Medio Evo gli eserciti veneziani facevano pascolare i loro cavalli!!
E a perdita d'occhio, i campi coltivati a uliveti...



Ecco, questa è la mia terra, questo è il mio mare, queste sono le mie vacanze "normali" ogni anno...
Qualcuno di voi magari penserà che sono una ingrata, a voler fuggire sulle Dolomiti, le mie adorate montagne.. ah ah!
Ma si sa, l'erba del vicino, è sempre più verde!


Chiedo perdono a tutti, per essermi dilungata così tanto, ma ci tenevo a farvi vedere dove io vivo.
Ringrazio i siti da cui ho preso in prestito tutte le foto e i testi, perchè essi mi hanno facilitato il compito di mostrare la mia terra!
Io non sarei mai stata capace di fare delle fotografie così belle!!
Spero che le immagini possano essere di ispirazione a qualcuno di voi, per le vostre prossime vacanze in Italia, e chissà, magari anche per qualche nuova casa di bambole... forse un Trullo?? ah ah!
Alla prossima!

28 commenti:

  1. Ciao Caterina, Bentornata!!Sono molto belle le foto della tua città,deve essere davvero un bel posto,
    Baci
    MelyG

    RispondiElimina
  2. C'est superbe ! quel beau paysage ! merci pour la petite visite.Ce n'est pas permis à tout le monde de ne faire que 100 km pour partir en vacances dans ces lieux magnifiques !!!.Très intéressant ces petites maisons en forme de cône .

    RispondiElimina
  3. Aunque no sea la montaña, ha sido un lugar de ensueño para pasar las vacaciones, muchas gracias Caterina por compartirlo con nosotros, son unas fotos magníficas y la historia muy interesante!! Besos

    RispondiElimina
  4. Caterina, qué maravilla de sitio. Es todo precioso. Me recuerda muchísimo al sur, a la parte de "los pueblos blancos" de Andalucía. Esas casas encaladas, con esa luz... Y esa playa, ¡Dios mío, qué aguas! Dan ganas de meterse en ellas ya con el calor que tenemos por aquí... Me apunto esos lugares para cuando vuelva a Italia. Me queda muchísimo por conocer todavía, pero siempre que pueda seguiré escapándome unos días. Un beso y gracias por mostrarnos tu maravillosa tierra.

    RispondiElimina
  5. Caterina, qué maravilla de sitio. Es todo precioso. Me recuerda muchísimo al sur, a la parte de "los pueblos blancos" de Andalucía. Esas casas encaladas, con esa luz... Y esa playa, ¡Dios mío, qué aguas! Dan ganas de meterse en ellas ya con el calor que tenemos por aquí... Me apunto esos lugares para cuando vuelva a Italia. Me queda muchísimo por conocer todavía, pero siempre que pueda seguiré escapándome unos días. Un beso y gracias por mostrarnos tu maravillosa tierra.

    RispondiElimina
  6. Hola Caterina se te han acabado tus vacaciones y ahora empiezo yo las mias ,,,,donde has estado es una preciosidad ,me encanta todo ,,que casas mas blancas ,las playas ,,esas casas "conos" es la primera vez que veo una ,no sabia ni que existian,,me gustaria ir algun año para las vacaciones ,,,es muy bonito ,,,,,besosss ,,y gracias por el reportage asi he podido conocer sitios nuevos ,,,,

    RispondiElimina
  7. Ciao Cate e bentornata ;o) Sei diventata nera come il carbon?? Ostuni vedo che è sempre stupenda. Io la ricordo vagamente perché ci sono stata da piccola quando andavo al paese di mia madre. Sono anni che non torno in Puglia. So che se ci torno mi tocca il giro del parentado e non è che ne sia proprio felice ehmm. Bene allora buone lavatrici. Al ritorno di ogni vacanza di rispetto ci toccano anche quelle. Baci

    RispondiElimina
  8. ¡Qué maravilloso reportaje nos muestras Caterina! Sólo viendo las fotos dan fé de los parajes tan fabulosos que se pueden disfrutar , soñaré con ellos, besos
    Rosa

    RispondiElimina
  9. Que gozada Caterina!! son unos paisajes bellisimos!! esas aguas cristalinas, esas casas tan preciosas...maravillosas! Me resultan muy curiosas las trulli, no las conocía. Si en alguna ocasión viajo a Italia ya tengo decidido el lugar! Un besazo!!!

    RispondiElimina
  10. You've visit some great places! Welcome back!
    Ina

    RispondiElimina
  11. Caterina, Thank you so much for the stunning tour! The photos were so wonderful! Great History lesson too. There is a program here on TV called House Hunters International and one of the programs was in this area. I saw the interior of those interesting "cone" houses. They are great and look very cozy.

    RispondiElimina
  12. Sono stata in Puglia 5 anni fa e devo dire che e' una regione bellissima!Adoro Otranto!Penso che Otranto ed Ostuni siano state 2 delle città italiane più affascinanti che abbia mai visto!
    Hai poi ritrovato le miniaturine in terracotta di cui abbiamo parlato nelle nostre mail!
    Le foto che hai postato sono bellissime!
    Un bacio di Bentornata!
    Sonya

    RispondiElimina
  13. Adoro le Puglie, pur senza esserci mai stata: cultura, storia, mare stupendo, bella gente...
    Una volta mi piacerebbe partecipare alla Notte della Taranta, e allora stai pur certa che verrò a trovarti :-)
    Molliamo gli uomini e mi porti ad Ostuni :-)
    Ciao, il tuo post è da sogno (se non altro compensi le vacanze "normali")
    Flora

    RispondiElimina
  14. Bentornata Caterina! sono contenta che tu abbia passato delle belle vacanze, anche se ti capisco.... la montagna è la montagna!!!
    Stupende le terre ed i paesi della Puglia!! Per vari anni sono venuta in campeggio sia a Vieste che a Marina di Ugento.....ricordi bellissimi!!!
    Un salutone e a risentirci a presto

    RispondiElimina
  15. Un reportaje super completo de tu tierra.
    Me encanta Italia, ya la he visitado con anterioridad y este año también hay previsto ir, pero lamentablemente no por Ostuni, deberá dejarse para otro año.
    Que lo disfrutes, tienes unos paisajes y unas playas preciosas.
    Me ha gustado mucho que nos explicases su historia.
    Un besote

    RispondiElimina
  16. Gracias por este precioso reportaje de tus fantasticas vacaciones.
    Que imagenes mas bonitas.
    besitos ascension

    RispondiElimina
  17. Bentornata cara,
    grazie per il bel giretto in puglia, anche la tua terra e' bellissima mi ricorda un po' i paesi della Grecia, le costruzioni bianche arrampicate sulla collina....io amo tantissimo il mare e sono d'accordo con te che abbiamo dei luoghi che sono meravigliosi!
    Un bacio e goditi il rientro, e' comunque bello tornare a casa!!!!

    RispondiElimina
  18. Thank you for showing us your beautiful holiday pictures!
    Hugs, piikko

    RispondiElimina
  19. Caterina, your "normal" is FANTASTIC!!!!!!! Thank you for showing such a beautiful place! I LOVE it! I was in Brindisi once Many years ago on the way to the boat to Greece... so I did not stay and explore..... Now I will have to come back someday and look at all those Cone houses! They are fascinating! And the winding streets with all the old houses... just BEAUTIFUL! And the BEACH!!! You are lucky to have so much Beauty surrounding you! Thank you for telling the history too.... it is so much of what forms a place! :) I have enjoyed this post VERY much!!

    RispondiElimina
  20. Caterina, welcome back!!! =) Your pictures are to die for! It looks like an absolutely gorgeous place to visit. =)

    RispondiElimina
  21. I feel as if I were in the vacation with you too, Caterina!
    Thanks for sharing with us such wonderful tour.
    Peiwen

    RispondiElimina
  22. Ciao Caterina,
    sono davvero commossa....hai descritto a meraviglia la città che io amo di più al mondo....
    Anche se sono di Torino io ho passato le mie vacanze estive fino ai 10 anni proprio ad Ostuni....sulle spiagge di Villanova....magnifico...sono emozionata tanto che non riesco a scrivere....
    mi piacerebbe da morire ritornare lì chissà....
    Comunque su dai anche se non sei andata in montagna sei stata fortunata a passare le tue vacanze in un posto così fantastico....pensa che a casa mia c'è proprio il problema opposto (io amo il mare e lui solo montagna), ma vince sempre lui.... :-(

    un grande bacio
    Angelina

    RispondiElimina
  23. bentornata,anche io non tiro molto per il mare preferisco stare in montagna,ma quando vai in dei bei posti stai bene anche io all'Isola d'Elba che e' sempre nella mia regione quindi non lontano,sono stata magnificamente,il mare era bellissimo.a volte non c'e' bisogno di andare lontano...baci Erika

    RispondiElimina
  24. Gracias por compartir un poquito de tus vacaciones. Me encanta Italia, me apunto esos bellísimos lugares en "pendientes" Un beso

    RispondiElimina
  25. ¡Woooow!!!! Que fotos con lugares más bellos!!! Que maravilla disfrutarlos ( =
    Un gran beso
    Flor

    RispondiElimina
  26. Truly beautiful, Caterina, what a lovely place to live. It is still natural to want to travel and visit other places, it sometimes makes you even more satisfied with what you have. Gill x

    RispondiElimina
  27. VHE BELL'ARTICOLO! IO SONO CAMPANA MA OGNI ANNO TORNO A COSTA MERLATA, DOVE C'è CASA DELLA MIA ZIETTA. HO TANTI RICORDI D'INFANZIA,,,ADORO LA PUGLIA, ADORO OSTUNI!NON MI STANZA MAI...ED ORA CHE SONO MAMMA DI UNA PICCOLINA DI NEMMENO UN MESE..NON VEDO L'ORA DI PORTARCELA!! :)GRAZIE PER AVER FATTO RIAFFIORARE DESIDERI E RICORDI UN GIORNO FREDDO DI FEBBRAIO...

    RispondiElimina

grazie del tuo commento!
thanks for your comment!
gracias por tu comentario!
Vielen Dank für Ihren Kommentar!
Kiitos kommentoida!
Merci pour votre commentaire!
Obrigado pelo seu comentário!

CIAO!!!!! :))
Caterina

La moderazione dei commenti è stata attivata. Tutti i commenti devono essere approvati dall'autore del blog.

Comment moderation has been enabled. All comments must be approved by the blog author.

La moderación de comentarios está habilitada. Todos los comentarios deben ser aprobados por el autor del blog.

che giorno è?

CHE TEMPO FA???

IL COMPLEANNO DEL MIO BLOG

IL MIO COMPLEANNO

DISCLAIMER

I miei lavori sono opera del mio ingegno e della mia creatività, dichiaro con la presente di non esercitare l’attività del commercio al dettaglio di detti articoli in forma professionale bensì di praticarla in modo sporadico (commercio occasionale) non soggetto quindi alla discipline commerciali contenute nel D. Lgs 114/98 il quale, viceversa, regola le attività di commercio in forma professionale e continuativa. Con la presente dichiaro quindi, ai fini dell’applicazione dell’art. 4 comma 2 lettera h del Decreto legislativo del 31 Marzo 1998 n. 114 di esporre e di porre in vendita, in maniera occasionale e saltuaria, prodotti che sono il risultato e l’opera della mia creatività ed ingegno, che rientrano quindi nell’art. 4 comma 2 del D. Lgs 114/98 e non essere obbligata, di conseguenza, ad iscrivermi in nessuno dei Registri (obbligatori per gli imprenditori commerciali professionali) presso nessuna Camera del Commercio del Territorio Italiano in relazione agli articoli trattati.

Molte delle immagini che vedete qui sono il risultato della mia creatività mentre quelle reperite da internet sono di proprietà dei rispettivi autori. L'utilizzo è a compendio del testo per una maggiore efficacia dell'informazione. Il link dove conosciuto è stato specificato (sia per le immagini che per i testi). Qualora qualche immagine dovesse involontariamente violare il copyright o l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente o aggiunto il giusto link di riferimento. L'e-mail è nel mio profilo.

The use of images in this pages is for a better comprehension of texts. All the images are a link. If any pictures are copyright protected, they will be deleted from my blog upon notification.