ciao!!

ciao!!

benvenuto nel mondo dei sogni..

tutti abbiamo un sogno!! il mio è quello di realizzare tutto (o quasi) quello che vedo nella realtà in scala 1:12!!

TU SEI IL VISITATORE NUMERO...

giovedì 26 aprile 2012

SALDI DI PRIMAVERA


Ciao a tutti!
Scusate per la temporanea latitanza, ma la vita reale sta prendendo molto del mio tempo, attualmente...
Inoltre, sto avendo molte richieste nel mio  Etsy, e il tempo sembra non bastare mai per accontentare tutti.
Ma questo, ovviamente, è molto gratificante per me. 
Quindi, grazie a tutti per il costante interesse per le mie minis!
Questo aiuta la mia autostima a crescere, grazie mille!


Poichè ho già superato le 200 vendite nel mio negozio, vi offro DA SUBITO, uno sconto del 10% su tutti gli articoli!!

Ma se sei un seguace del mio blog, lo sconto raddoppia, e diventa del 20%!!

Lo sconto è cumulativo, in modo da poter acquistare più oggetti, nello stesso ordine, e pagare le spese di spedizione UNA SOLA VOLTA!!
Non ci sono costi aggiuntivi, per ogni articolo in più.

Se siete interessati, scrivete a me, prima di effettuare l'ordine, e vi posso dare il codice di sconto del 10%.
Guardate anche tra le minis già vendute, e se possibile, posso fare una copia per voi.
La cosa più importante, è che mi contattate PRIMA di fare l'ordine, via email, o lasciando un messaggio su Etsy, altrimenti lo sconto non sarebbe utilizzabile!

Avete tempo fino al 13 Maggio!
Grazie e buon acquisto :))

ATTENZIONE:
NON ACQUISTARE l'avviso nel mio negozio,  ma mettilo tra i tuoi preferiti, aiutami a divulgarlo.
Grazie!!



giovedì 19 aprile 2012

CIME TEMPESTOSE


"Wuthering Heights" è l'unico romanzo di Emily Brontë.
Pubblicato per la prima volta nel 1847, sotto lo pseudonimo di Ellis Bell, il titolo viene dal nome di una casa che è una delle tre principali ambientazioni del libro.
Nonostante ora sia considerato un classico della letteratura inglese, "Cime tempestose" non venne accolto in maniera molto entusiastica dalla critica.
La sua struttura innovativa, che è stata paragonata a una serie di matriosche, rese i critici perplessi quando apparve per la prima volta.
Critici successivi rividero questo parere, e la maggior parte fu d'accordo che l'originalità e i traguardi raggiunti da "Cime tempestose" superavano le opere delle sorelle Charlotte e Anne.
Il romanzo di Emily Brontë narra la storia di Heathcliff, del suo amore per Catherine, e di come questa passione alla fine li distrugga entrambi.


Io ho voluto fare una versione in scala 1:12, di questo libro.
Il testo è l'edizione originale del 1899.
La copertina è rigida, verde salvia, in cui spiccano le scritte e decorazioni di alberi in colore dorato, che io ho accentuato in inchiostro oro.
Il titolo, è anche sul dorso, naturalmente.
Ho aggiunto una sovracoperta, per proteggere il mini libro, ma si può mettere in mostra con, o senza di essa.


All'interno ci sono 40 pagine, di cui 7 immagini in bianco e nero, e 2 a colori, e persino una tavola con albero genealogico, per spiegare l'intreccio dei rapporti delle famiglie coinvolte nel racconto.


I disegni in bianco e nero, sono dell'illustratore Fritz Eichenberg.
Nella seconda pagina, di fianco alla intestazione, c'è anche il ritratto della autrice del romanzo, Emily Brontë.
Per favore, clicca sulle immagini per vedere i dettagli, grazie!


La storia di Heathcliff e di Catherine è sconvolgente, per la sua complessità e per la travolgente (insana?) passione, che ha unito questi due personaggi, e coloro che vivono intorno a loro.
Heathcliff è un ragazzo di strada portato a Cime Tempestose da Mr. Earnshaw. È vendicativo e passionale: ama follemente Catherine Earnshaw.
Dopo il matrimonio di lei, riesce a distruggere la felicità di sua cognata, della figlia di lei, e del suo stesso figlio.
Questa sua missione distruttiva, fervente durante la vita di Catherine, diventa ancor più veemente dopo la sua morte.
Catherine Earnshaw è la sorella adottiva di Heathcliff.
È uno spirito libero, una giovane passionale, capricciosa e infantile nei comportamenti.
Considerando Heathcliff troppo degradato per sposarlo, ella si unisce in matrimonio con Edgar Linton.
A questa notizia,  Heathcliff  abbandona la casa in cerca di fortuna.
Dopo il suo ritorno, la psiche di Catherine, non regge allo stress della contesa tra Edgar ed Heathcliff, ed al matrimonio di quest'ultimo con Isabella Linton. 
Si ammala e muore, dando alla luce Cathy Linton.
La storia continua, ma... Mio Dio, ho già perso il filo... ah ah!!

"Cime tempestose" ha ispirato molti adattamenti, compresi diversi film, sceneggiati radiofonici e televisivi, e un musical, come pure una canzone di successo di Kate Bush, intitolata "Wuthering Heights".
Vi lascio il testo tradotto della canzone, che sentite anche in sottofondo.
Ancora oggi, ascoltandola, mi vengono i brividi....

"Wuthering Heights" 

"Fuori nella brughiera rugiadosa e ventosa
Ci eravamo rotolati ed eravamo caduti nel prato
Avevi un carattere come la mia gelosia
Troppo caldo, troppo vorace
Come hai potuto lasciarmi
Quando avevo bisogno di averti?
Ti ho odiato e ti ho anche amato
Ma i sogni nella notte
Mi hanno detto che stavo per perdere la lotta
Andando via dalle mie cime tempestose, cime tempestose
Heathcliff, sono io – Cathy
Torna a casa, ho così freddo!
Lasciami entrare dalla tua finestra
Heathcliff, sono io – Cathy
Torna a casa, ho così freddo!
Lasciami entrare dalla tua finestra
Oh, sta facendosi buio, sta venendo la solitudine
Dall’altra parte di te
Ho sofferto molto, cado nel vuoto senza di te
sto tornando amore
Heathcliff crudele, mio unico sogno, mio solo padrone
per troppo tempo ho urlato nella notte
sto tornando al suo fianco, per mettere le cose a posto
sto tornando a casa alle mie Cime Tempestose,
le mie Cime Tempestose
Heathcliff, sono io – Cathy
Torna a casa, ho così freddo!
Lasciami entrare dalla tua finestra
Heathcliff, sono io – Cathy
Torna a casa, ho così freddo!
Lasciami entrare dalla tua finestra
Oh, fammela avere
Lascia che strappi via la tua anima
Oh, fammela avere
Lascia che strappi via la tua anima
Sai sono io – Cathy
Heathcliff, sono io – Cathy
Torna a casa, ho così freddo!
Lasciami entrare dalla tua finestra
Heathcliff, sono io – Cathy
Torna a casa, ho così freddo!"


Alla prossima!

lunedì 16 aprile 2012

TITANIC... 100 ANNI DOPO

Questa sera per l'ennesima volta, ho rivisto in TV il film più bello in assoluto, che ancora una volta è riuscito a emozionarmi, non solo per la storia d'amore appassionante tra Rose e Jack, ma soprattutto per la angosciante disavventura degli oltre 1500 passeggeri, vittime del naufragio della nave più bella e famosa al mondo: il Titanic, la nave dei sogni, della speranza, della vita nuova, della tragedia, della rinascita. 


Pochi film, come questo, sono riusciti a scalfire il mio cuore, duro e poco avvezzo al romanticismo.
Ma questa storia straordinariamente affascinante, e al contempo così crudelmente realistica, mi fa pensare che la realtà spesso supera la fantasia.
Pensare che le persone a bordo del gigante, che li avrebbe portati a realizzare il sogno della loro vita, una nuova vita in America, nel periodo in cui la miseria costringeva molta gente a lasciare la propria terra natia, per un mondo nuovo in cui avrebbero potuto trovare migliore fortuna, sono morte proprio a bordo di quel "gigante buono", mi stringe il cuore!
Quante famiglie distrutte, quante donne e bambini, sono morti assiderati in fondo all'oceano, nel cuore della notte.. è spaventoso!!!


Ogni volta che rivedo questo film mi arrabbio, con la società, fatta di uomini e donne ricchi e viziati, dell'epoca d'oro dei primi del secolo, che per un posto in prima fila nelle scialuppe di salvataggio, hanno calpestato i sogni e la vita stessa di tutti gli altri passeggeri, di seconda e terza classe, e tutto l'equipaggio che pure li ha messi in salvo!
Mi arrabbio per la superficialità con cui si è dato per "inaffondabile" una nave così grande, solo per mantenere il prestigio della casa costruttrice, la White Star Line.
Mi arrabbio per i mancati soccorsi, e per lo spreco di spazio a bordo delle scialuppe di salvataggio!!
Quanta gente, se fosse stata tratta in salvo, potrebbe oggi raccontare la storia?


Alle ore 2:40 am del 15 Aprile 1912 l’inaffondabile transatlantico R.M.S. Titanic della White Star Line, scompare in fondo all’oceano Atlantico settentrionale, 375 miglia a sudest di Newfoundland (Canada), due ore e 40 minuti dopo la collisione con un iceberg.
Muoiono 1514 persone fra passeggeri della seconda e terza classe, ed equipaggio.
La tragedia si era consumata poco prima della mezzanotte senza luna del 14 Aprile, quando il Titanic speronò una montagna di ghiaccio.


Viene lanciato per la prima volta nella storia il famoso segnale radio SOS in codice Morse, l’equivalente abbreviato di “Save Our Souls” in inglese, ossia “Salvate le Nostre Anime”.
Intorno alle 4 del mattino, il transatlantico Carpathia, la prima imbarcazione giunta sul luogo a tutta velocità dopo l’SOS del Titanic, recuperò poco più di 712 sopravvissuti su un totale di 2.300 naviganti tra passeggeri ed equipaggio. 
Grazie alla radio di Gugliemo Marconi, e grazie al segnale radio lanciato dai marconisti del Titanic, il bilancio finale della tragedia, seppur grave, registrò dei superstiti.
La leggenda sulle incredibili ricchezze, custodite nella stiva del Titanic, innescò il meccanismo favolistico, alimentando le idee di quanti avrebbero voluto recuperarle. 
Subito dopo la tragedia, di parlò, e si scrisse, di una quantità imprecisata di tesori e di segreti, custoditi in quella gelida tomba: lingotti d’oro, una mummia egizia maledetta, ufo, alieni e misteriose sostanze connesse con l’energia nucleare.
In realtà, a bordo c’erano un’auto di lusso, porcellane, dipinti, libri, e gioielli delle signore di prima classe. Finora mai recuperati. 
Fra i rottami sparsi, i decori in bronzo di una panchina testimoniano la leggendaria eleganza del transatlantico. Simbolo di maestria industriale a buon mercato, il Titanic ora è un ammasso di ferraglia arrugginita.


Il relitto è un monumento funebre da rispettare! 
Il vero tesoro, è la documentazione fotografica sullo stato del Titanic, i cui resti sono in rapido deterioramento, e deve essere custodito a memoria della tragedia.
Sul fondo dell’oceano, la nave continua inesorabilmente ad affondare, in balia di diversi fattori di deterioramento. Il Titanic, un tempo lungo 270 metri, è un lauto banchetto per gli organismi marini.
Molte strutture del Titanic sono d’acciaio, ma i microorganismi che lo attaccano, stanno ri-trasformando l’acciaio in ferro grezzo. 
Una volta digerito dai microbi, il ferro entra nell’ecosistema oceanico, per finire nel flusso sanguigno degli animali, o nella composizione chimica delle piante che lo usano per la fotosintesi. 
Pensate, gli stessi atomi delle povere vittime di un secolo fa, potrebbero già essere finiti nei pesci e, quindi, sulle tavole di tutto il mondo! 


Ho letto sul web che oggi, a distanza di un secolo esatto, da Belfast a New York, passando ovviamente per l'Oceano Atlantico, dove cento anni fa affondò, in meno di tre ore, il transatlantico Titanic, numerosi eventi ricordano il più celebre naufragio della storia.
Per onorare le oltre 1.500 vittime, corone di fiori e un minuto di silenzio, nel momento in cui il gigante del mare urtò, per poi inabissarsi, si è tenuto in mezzo al Nord Atlantico, proprio sopra al relitto del Titanic, 640 chilometri da Terranova.


I passeggeri della nave da crociera "MS Balmoral", che partita l'8 aprile 2012 da Southampton, in Inghilterra, ha seguito la stessa rotta della nave che non raggiunse mai la destinazione finale, New York, sono rimasti in silenzio quando un fischio avvisava che erano le 23:40, ora in cui il Titanic, il 14 aprile 1912, si scontrò con l'icerberg.
Tutti in silenzio, circondati dal buio, riporta la Bbc, sui ponti di Balmoral MS. 
A bordo ci sono 1.309 passeggeri, esattamente lo stesso numero di coloro erano in viaggio sulla nave del 1912 (Miles Morgan ha impiegato 5 anni per organizzare questa crociera commemorativa, nelle intenzioni il più "autentica" possibile all'originale). Tra questi, molti parenti delle vittime del Titanic.... Che nel freddo del nord Atlantico, avranno ripercorso nella memoria i tragici momenti vissuti dai loro cari. 
Uno dei passeggeri ha descritto l'atmosfera "quasi spettrale" sul ponte, in quel silenzio tombale. 
Un'altra nave da crociera, Azamara Journey, partita da New York, ha raggiunto la Balmoral sul luogo del disastro.
Sulla MS Balmoral i passeggeri hanno pagato fino a 7.265 euro per le 12 notti del viaggio commemorativo, con menu che riproducono quelli originali del 1912, e l'orchestra che esegue i brani suonati dalla banda del Titanic, come il celebre 'Nearer my God to thee' che segnò l'epilogo della tragica vicenda.
(testo tratto da Tiscali.notizie)


La storia del Titanic è l’esempio perfetto di come, in qualsiasi tragedia, affiori il meglio e il peggio dell’Uomo: il valore, il coraggio, la codardia, il sacrificio, l’onore. 
È un monito alla presunzione umana, alla miopia di chi, schiacciando i più deboli, si reputa potente e invincibile, sperando di cadere in piedi.
Io mi unisco al dolore dei parenti delle vittime del naufragio, e chiedo anche a voi, di osservare un minuto di silenzio, a loro ricordo.
Grazie.

mercoledì 11 aprile 2012

SET DI CESTINI

Ciao a tutti! Come sono andate le feste di Pasqua??
Spero bene per tutti.
Chiedo scusa per il post precedente, così breve e frettoloso, non è nelle mie abitudini!
Ma tra un pranzo e una grigliata, e tante coccole ai miei nipotini, sono stata  molto impegnata.. ah ah!!
Mi sarebbe piaciuto visitare i vostri blog uno per uno, e lasciarvi un messaggio di auguri, ma il tempo a disposizione era poco, e io ero davvero stanca. Scusatemi!
Vi piace il nuovo sfondo del mio blog?
A me molto! è fresco e primaverile, e anche se la Pasqua ormai è andata, lo voglio tenere qualche altro giorno ancora, perchè solo a guardarlo mi viene buonumore...
Spero che faccia lo stesso effetto anche a voi.

Ma basta lungaggini... Volete vedere i miei nuovi lavori?
Dopo i "SET di vassoi e brocche" ecco i "SET di cestini".
Tutti fatti a mano da me, e accuratamente corredati con vari accessori, a seconda delle esigenze di una casa di bambole.
Per esempio, una bella cesta piena di gomitoli di vera lana, nei colori tenui che meglio si addicono a questo periodo, e alcune riviste di "maglia" ai ferri, o all'uncinetto.


C'è anche, un piccolo gomitolo di cotone rosa, e uno di lana gialla, con i ferri infilzati, per confezionare un delicato pullover primaverile... 
Il cestino è rivestito di pizzo, colore panna.
Ho dipinto le rose di carta, in un rosa antico, che si sposa bene col colore dei fiocchi in organza, posti ai lati del cestino.
Molto romantico...


Oppure, nella casa è nata una bimba?? Niente di più delizioso di un bel cestino completo di tutti gli accessori per il bagnetto, la pappa, e il gioco!!
Il cestino è rivestito in tessuto di cotone a quadretti bianco e rosa, e circondato da un nastro di organza, sempre rosa.


Ho fatto il biberon, il bavaglino, il sonaglino, la scatola di bagnoschiuma Johnson, un paio di pannoloni Pampers, e un pacco di salviettine Fissan, ho aggiunto un fiocco rosa all'orsetto di peluche... e ho fatto anche una scatola di biscotti Plasmon!!
Le "ragazze" della mia età, sicuramente ricordano ancora il loro sapore.. ah ah!
Per il bagnetto della bimba, nel cesto c'è anche una piccola paperella, e una spugna.


E se invece aveste voglia di ricamare??
Ecco un bel cestino verde chiaro, col manico lungo, da portare comodamente sotto braccio, a cui ho abbinato un paio di riviste con schemi da ricamo, due pezzetti di stoffa da ricamare, un paio di forbici, qualche matassina di cotone, e un telaio con il ricamo appena iniziato!!!


Non vi nascondo che è stato arduo per me, ricamare quei pochi punti, io non sono affatto capace, ma mi sono divertita tantissimo a fare l'ago.. ah ah!!


Ho fatto il cestino anche nella versione colore naturale, ma col nastro viola.


Spero vi sia piaciuto!!
Se siete interessati, trovate tutto QUI.
Ricordo che tutti i partecipanti al mio ultimo give away, hanno vinto il buono sconto del 20%.
Avete ancora tempo fino alla fine di aprile, per usufruire dello sconto!!
Scrivetemi, e vi darò il codice del coupon.
Trovate il mio indirizzo email nel mio profilo. Grazie.

Sto preparando altre novità, questa volta per la cucina.
Tenetevi pronte, ci sarà da ridere...

domenica 8 aprile 2012

BUONA PASQUA!!

A tutti....


BUONA PASQUA!

mercoledì 4 aprile 2012

OLANDA, CINA E INGHILTERRA

Vi ho già detto che l'aria di primavera mi stimola a cercare nuove ispirazioni per le mie minis...
Questi ultimi giorni sono stata impegnata nel creare ancora nuovi libri.
Stavolta ho voluto riprodurre in scala 1:12, tre bei libri illustrati, di genere, origini, e epoche diverse.
Per gli amici Olandesi, "Hans Brinker, or the Silver Skates", edizione del 1918.
Racconta la storia di due fratelli, Hans Brinker e sua sorella Gretel, che vivono in un villaggio olandese, e vogliono partecipare a una gara di pattinaggio sul ghiaccio.
In palio ci sono un paio di pattini d'argento... riusciranno a vincere la gara??


Un libro che io posseggo in scala reale, e che consiglio di leggere...
Per gli amici Olandesi che seguono il mio blog... Grazie!!


I pattini che vedete nella foto, sono della bravissima Lotte!!
Una copia di questo mini libro è già volato a casa di Sabiha.

Ho trovato casualmente in rete, un libro che racconta la storia di una bambina Cinese, che un giorno scopre di avere le ali, e vola sui dolci paesaggi della campagna Cinese.


Il libro, scritto nel 1986, contiene deliziose immagini a colori.
Lo dedico agli amici Cinesi che leggono questo blog... Grazie!!


Infine, "Il Principe felice", un libro scritto da Oscar Wilde, nel lontano 1888.


Contiene 5 favole, in formato ridotto, naturalmente.
Ho riprodotto la versione originale del 1920, ha la copertina marrone e una bellissima sovracoperta.


Le illustrazioni all'interno, sono di  Charles Robinson.
Non conosco la storia, mi dispiace... forse le amiche Inglesi la possono raccontare?


Spero vi siano piaciuti!
Per maggiori dettagli, e altre foto, potete vedere  nel mio Etsy .
Non sono stanca, e ho ancora molte idee in testa.
Vado a fare altri mini libri... ah ah!
Alla prossima!

che giorno è?

CHE TEMPO FA???

IL COMPLEANNO DEL MIO BLOG

IL MIO COMPLEANNO

DISCLAIMER

I miei lavori sono opera del mio ingegno e della mia creatività, dichiaro con la presente di non esercitare l’attività del commercio al dettaglio di detti articoli in forma professionale bensì di praticarla in modo sporadico (commercio occasionale) non soggetto quindi alla discipline commerciali contenute nel D. Lgs 114/98 il quale, viceversa, regola le attività di commercio in forma professionale e continuativa. Con la presente dichiaro quindi, ai fini dell’applicazione dell’art. 4 comma 2 lettera h del Decreto legislativo del 31 Marzo 1998 n. 114 di esporre e di porre in vendita, in maniera occasionale e saltuaria, prodotti che sono il risultato e l’opera della mia creatività ed ingegno, che rientrano quindi nell’art. 4 comma 2 del D. Lgs 114/98 e non essere obbligata, di conseguenza, ad iscrivermi in nessuno dei Registri (obbligatori per gli imprenditori commerciali professionali) presso nessuna Camera del Commercio del Territorio Italiano in relazione agli articoli trattati.

Molte delle immagini che vedete qui sono il risultato della mia creatività mentre quelle reperite da internet sono di proprietà dei rispettivi autori. L'utilizzo è a compendio del testo per una maggiore efficacia dell'informazione. Il link dove conosciuto è stato specificato (sia per le immagini che per i testi). Qualora qualche immagine dovesse involontariamente violare il copyright o l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente o aggiunto il giusto link di riferimento. L'e-mail è nel mio profilo.

The use of images in this pages is for a better comprehension of texts. All the images are a link. If any pictures are copyright protected, they will be deleted from my blog upon notification.