ciao!!

ciao!!

benvenuto nel mondo dei sogni..

tutti abbiamo un sogno!! il mio è quello di realizzare tutto (o quasi) quello che vedo nella realtà in scala 1:12!!

TU SEI IL VISITATORE NUMERO...

domenica 26 febbraio 2012

UN LIBRO DI RICETTE, PER RICOSTRUIRE UNA CASA!

Eccolo, finalmente!!


Vi ricordate di quando vi ho parlato della raccolta fondi, per i Bambini di Rocchetta Vara, il paese in Liguria distrutto dall'alluvione in ottobre 2011?
Si faceva appello a tutti i foodblogger di regalare una ricetta, allo scopo di realizzare un libro da vendere, e il cui ricavato sarebbe andato in favore della "Cooperativa Gulliver", che si prende cura di anziani, disabili e bambini, nel paese di Rocchetta Vara (SP).
Ebbene, finalmente il libro (nel quale c'è anche una mia ricetta, e ne sono orgogliosa!!), è stato dato alle stampe, e si può prenotare direttamente presso l'Editore.
Al momento, non è possibile trovarlo nelle librerie, per ridurre i costi e per far sì che il totale del ricavato possa andare direttamente alla "Cooperativa Gulliver".
Il libro contiene tantissime ricette collaudate, frutto della collaborazione di tutti coloro che hanno voluto contribuire alla sua realizzazione, con amore, e con spirito di solidarietà!
Potete acquistarlo solo on line, contattando l'Editore.
Prenotate la vostra copia, e diffondete la voce, magari mettete un link e questa foto sul vostro blog.
Il passaparola aiuterà i bambini di Rocchetta a ritrovare il sorriso, e una casa dove poter vivere!
Vi lascio alcune immagini della loro casa, distrutta dall'alluvione....




Grazie!!

lunedì 20 febbraio 2012

GIVE AWAY "INDOVINA CHI??"


Prima di tutto, vorrei salutare, e abbracciare virtualmente, tre ragazze che ho conosciuto a Milano, durante la Fiera MINIATURITALIA, e delle quali purtroppo non ho una fotografia... imperdonabile dimenticanza!!
Loredana, grande artista del Fimo, crea delle meravigliose teiere, e per me appositamente, ha fatto la pila di piatti sporchi di polenta, e i fantastici funghi.
Mariella, è straordinaria!!! La maga dell'uncinetto, confeziona microscopici personaggi. A vederli da vicino ci si sbalordisce davanti a tanta maestria!!
Infine Ross, che è venuta a cercarmi al mio tavolo, e che mi ha stupito per i bellissimi libri, e tutte le sue miniature fatte.... con il cuore!!!
Grazie ragazze, sono felice di avervi conosciute, e spero di rivedervi nella prossima edizione!!
Visitate i loro blog, rimarrete affascinati dalle loro creazioni!

Bene, ci siamo.
Ne parlo da mesi, e finalmente il momento è giunto.
Ho notato che siete più di 500, ormai, a leggere questo blog, e ne sono felice!
I vostri commenti sono la linfa vitale di questo blog, senza di voi, non ci sarei nemmeno io...
Grazie infinite!!
Così, come sono felice di avere conosciuto di persona alcune amiche, il cui viso era solo nella mia fervida immaginazione!
"Miniaturitalia" è servito anche a questo, a dare un volto, uno sguardo, un sorriso, una voce, a quei volti che ho soltanto immaginato, per mesi.
Una gioia immensa, che voglio condividere con voi, unitamente alla gioia di avere raggiunto i 500 seguaci.
Ma non voglio fare il solito Give Away...  Piuttosto, vorrei festeggiare così il Carnevale, con un indovinello.
Volete giocare con me??
Ho pensato che sarebbe carino coinvolgere tutti voi in questo gioco: dare un volto, al nome del blog che seguiamo con tanto affetto.


La foto ritrae le amiche miniaturiste, che sono venute a trovarmi in Fiera.
Vedete il numero vicino a ciascuna di loro??
Ebbene, il gioco consiste nell'abbinare il numero al nome di battesimo, e al nome del blog di ciascuna di loro.
Lo so, non è facile, ma chi segue questo blog, e anche i blog di queste bellissime fanciulle, piano piano può riuscire a risolvere l'indovinello...
I nomi, sono in ordine assolutamente casuale:
"SONYA"
"LISA"
"MARI@"
"ROSANNA"
"CATERINA"
"ROBERTA"

i blog invece, sempre in ordine casuale, sono:
"LE MINIS DI COCKERINA"
"IL CUCCHIAINO MAGICO"
"CANNELLA E MELOGRANO"
"LA STANZA DI GIUGGIOLA"
"MINILISA"
"IL BORATORIO DI PITOSFORA"

Sembra complicato, così vi lascio qualche indizio per capire meglio....
- Rosanna, ha i capelli corti.
- Il mio colore preferito è il...? so che lo sapete già! ah ah!!
- Mari@, ha gli occhiali.
- Sonya, indossa due maglie, una sopra l'altra.
- Roberta, ha i capelli chiari.
- Lisa, è vestita di nero.
- una di loro, ha esposto alla Fiera, con me.
- una ragazza fa mini libri.
- una ragazza ricama cuscini.
- una di loro, è specializzata in Fimo, e fa degli ottimi salami!! ah ah!
- la ragazza con la maglia grigia, è di Genova.
- la ragazza con il vestito scollato, è di Torino.
- la ragazza con la maglia rosa, è di Roma.
- la più bassa... è una birbante!!!!! ah ah ah!
Indovina chi??

Un ultimo suggerimento che posso dare, è quello di visitare i loro blog, magari riuscite a trovare qualche altro indizio... e magari, vi iscrivete anche tra i loro seguaci, vero??
Quindi, guardate bene la foto,  prendete appunti, e vedrete che provando e riprovando, andando per esclusione, ci riuscirete!

Queste sono le regole:
- Prima regola per partecipare al gioco, è essere segaci di questo blog, o diventarlo adesso!!
- Non sono ammessi commenti da "anonimi".
- Se volete partecipare, e pensate di avere indovinato, scrivete nei commenti qui sotto soltanto la parola "CIAO!".
Invece, la soluzione dell'enigma, la dovete scrivere a me:
katiamilella@tiscali.it
- Avete tempo fino al 18 marzo. Vincerà chi per primo risolve l'indovinello. In caso di parità di risposte esatte, farò un sorteggio.
Se non indovina nessuno, bè, farò un sorteggio comunque...
- Se mettete il link a questo blog, fate una cosa carina a me, e consentite anche al mondo intero di partecipare.... Fatelo, mi raccomando!!
Naturalmente, per correttezza, le ragazze che sono nella foto sono escluse dal gioco.
Bene, è tutto...

Ah!... Dimenticavo!...
Il premio in palio è molto carino... ma ve lo mostro nel prossimo post....
Lo so, sono una birbona, e questo gioco vi farà impazzire... ma in fondo.... è Carnevale!!! ah ah ah!!
Vi lascio la fantastica musica del mitico Ray Charles, così potete anche alzarvi dalla sedia, e ballare...
Buon divertimento!


mercoledì 15 febbraio 2012

COCKERINA A MILANO, ovvero: "Cronaca del viaggio sventurato di una casalinga disperata, ma fermamente intenzionata a realizzare il suo sogno..."

Quella notte, Cockerina fece un sonno agitato, vuoi dal timore di affrontare un viaggio da sola, dopo tanti anni, vuoi dai sensi di colpa per dover momentaneamente lasciare a casa la famiglia, vuoi per la grande emozione di poter finalmente raggiungere l'agognata meta: MINIATURITALIA, la Fiera che avrebbe dovuto visitare un anno prima e che, forse, le avrebbe dato anche soddisfazioni a livello personale...
I suoi dubbi le impedivano il riposo, ma ella, vinta dalla stanchezza, riuscì a fermare nella sua mente un unico pensiero "ce la posso fare.. ce la DEVO fare!!" e così, si addormentò...
Il mattino dopo, fresca come una "rosa... appassita", Cockerina si recò alla stazione dei treni del suo paesello, giusto in tempo per prendere l'ultima corsa utile che l'avrebbe portata in città, alla stazione centrale di Bari, dove l'attendeva il treno per Milano.
... O almeno, così ella credeva...!!
Il fato aveva in serbo per lei numerose amare sorprese, e ancora non immaginava come si sarebbe svolta la giornata!
Infatti, appena giunta a Bari, la nostra amica si predispose tutta pimpante nella sala d'aspetto, proprio nel momento in cui l'altoparlante annunciava che il suo treno, esattamente quello che aveva prenotato ben un mese prima, il treno che giust'appunto l'avrebbe condotta a Milano, era stato soppresso!!!!
"Gesù, Giuseppe e Maria!! e adesso, come faccio???".
Un attimo di panico gelò le sue ossa, ma la ragazza, che tutto sommato è intelligente, si preoccupò di chiedere informazioni in biglietteria, e le fu risposto che avrebbe potuto chiedere il rimborso del biglietto preventivamente pagato (e scontato), e fare il biglietto nuovo per il treno successivo, che sarebbe partito ben 4 ore dopo!!!... ma così facendo, avrebbe perso l'opportunità di usufruire dello sconto..
Disperata, Cockerina stava per chiedere consiglio a suo marito, al telefono, quando in quel momento un ragazzo le si avvicinò, chiedendo "Signora, lei è italiana? capisce la mia lingua?? se mi da qualcosa, io poi le offro il caffè..." era decisamente il momento sbagliato per fare nuove amicizie... quindi, immaginate la reazione????
Cokerina pensò che, prima di lasciarsi andare alla disperazione, avrebbe potuto chiedere maggiori informazioni presso l'Ufficio addetto alla "assistenza dei passeggeri" dei treni... e così fece.
Le fu comunicato che avrebbe sicuramente preso il treno successivo, senza per questo perdere il biglietto, e relativo sconto, fortunatamente!!!
Il bigliettaio che poco prima le aveva detto il contrario, era disinformato... oppure un deficiente!!
Restava il fatto che ora era lì in stazione, senza poter fare null'altro che aspettare.. ed era quasi ora di pranzo!!
Così, armata di santa pazienza, di grande forza fisica per sollevare il pesante borsone, e di forte volontà, ripetendo tra sè e sè: "ce la posso fare... ce la DEVO fare!!", Cockerina riprese il trenino per il suo paesello, e tornò tra le braccia consolanti del marito, giusto in tempo per preparare il pranzo, caricare la lavatrice, mangiare, lavare i piatti, per poi ritornare in stazione a Bari, tre ore dopo...
Franco la accompagnò in automobile, e proprio allora, cominciò a piovere furiosamente, come d'obbligo quando ella doveva affrontare un grande evento!!
Finalmente sul treno che la portava a Milano, Cockerina si accomodò, pensando che, tutto sommato, "va bene così, l'importante è arrivare, anche tardi...."
E così fu, infatti!!
A causa della tormenta di neve che lo perseguitò lungo tutto il viaggio, dal sud al nord Italia, il treno fece 45 minuti di ritardo!!
Così, la povera casalinga disperata, giunse a Milano a mezzanotte, come Cenerentola....
Impaurita, spaesata, e infreddolita.... "ce la posso fare, ce la DEVO fare".. era il suo costante pensiero...


Faceva freddo a Milano, molto freddo, come Cockerina non aveva mai sentito!!!
Come in "Totò, Peppino e la Malafemmina", Cockerina era imbacuccata nel suo pesante cappotto, e vagava per la Stazione Centrale di Milano semi deserta, alla ricerca dell'uscita...
Trovò la strada che la portava fino all'Hotel Michelangelo, luogo in cui avrebbe dormito, e ove sarebbe stata ospitata MINIATURITALIA, e lì, finalmente, incontrò un volto amico, anche se sconosciuto: Sonya, del blog Cannella e Melograno, la ragazza con cui avrebbe diviso la stanza, il tavolo alla Fiera, e le emozioni più belle degli ultimi 10 anni!!
I due giorni successivi furono frenetici.
Sveglia al mattino presto, colazione abbondante....


e poi, finalmente in sala, per disporre le miniature sul tavolo, giusto in tempo per l'ingresso dei visitatori.




Tutti quei vassoi, brocche, piatti in ceramica, e poi scatole di alimenti, quadri, libri, cestini, borse, e quant'altro, tutto in stile country...



Quante notti insonni per preparare tutto!!
L'emozione era tanta! Così tanta, che alla prima vendita, Cockerina non riuscì a calcolare il totale dei prezzi, e chiese aiuto alla fedele compagna Sonya, più razionale di lei in quel momento... che figuraccia!! 
Ma va bene così, "Ce la posso fare, ce la DEVO fare" pensò ancora una volta Cockerina... in fondo, è sufficiente calmarsi un pò...
Sì, a parole!!
Per tutto il giorno, e il giorno seguente, un fiume di gente si soffermava alla "bancarella" delle nostre due amiche, "Le Minis di Cockerina" e "Cannella e Melograno", ed era un susseguirsi di acquirenti, di perfetti sconosciuti, di semplici curiosi, di fotografi... ma anche di tantissimi amici!!
La cosa più bella di tutta la manifestazione, era il poter dare un volto ai nomi, e ai nickname che ormai si conoscevano da tempo su Blogger!!
Così, ci fu l'incontro con Alma e Lia, le nostre madrine affettuose e generose, con MariaRita, dal sorriso così dolce e rassicurante......


con Terry , una donna pratica e forte, e la sua amica Rosanna...



con Patrizia Crozzo, creatrice di meravigliose fate, con Marcella, grandissima artista di alimenti in Fimo, e ancora le dolcissime Lisa, e Mari@, e Patrizia Pillai, pimpante e entusiasta come una bimba!!


la bellissima Luisa, elegante come la sua casa...


e poi Roberta, e ancora Rosanna e sua cugina Alessia!!
Un turbinio di emozioni forti, abbracci, sorrisi, baci, e lacrime... momenti sublimi, in cui sembrava che il tempo fosse fermo, come se tutto intorno fosse una favola, come se ci conoscessimo da una vita, come se non ci fossimo mai lasciati, come se fossimo tutte sorelle...
Il tempo diventa incredibilmente breve, quando si sta bene!
Con la promessa di rivedersi ancora, Cokerina salutò le amiche, conservando nel suo cuore quelle splendide emozioni.
L'aiuto fondamentale di Sonya, l'amicizia nata in modo così naturale, e l'incredibile affiatamento con lei, il calore umano trasmesso da Lia e Alma, preziose consigliere di questa prima esperienza fieristica, la piacevole serata davanti a una pizza con MariaRita e suo marito Roberto, l'incontro speciale con tutte le amiche, resteranno per sempre nel cuore di Cockerina, che a volte sembra così burbera, a volte così birbona, ma in fondo in fondo, è una brava ragazza... ah ah!
Lunedi mattina, di buon'ora, Cockerina accompagnò l'amica Sonya, alla stazione di Milano... non sapendo quali e quante avventure l'attendevano al varco...
La parentesi della fiera era stata così entusiasmante e positiva, sotto ogni punto di vista... chi poteva mai immaginare che sarebbero ricominciati i guai??
Ebbene, la neve e il ghiaccio che imperversavano per tutta l'Italia, impedivano il regolare flusso dei treni, in  partenza e in arrivo!!
Fu così che, il treno che Sonya avrebbe dovuto prendere per Roma, giunse in stazione circa 30 minuti dopo il previsto... e il treno di Cockerina invece, non giunse mai...
Fu soppresso pure quello!!!
"Pensa positivo, pensa positivo, pensa positivo.... ce la posso fare... ce la DEVO fare!! Prima o poi troverò il modo per tornare a casa...." erano i pensieri che affollavano la mente della nostra Eroina.
"Qualcuno di Lassù" doveva aver ascoltato le preghiere, o meglio, le "imprecazioni" di Cockerina, che da brava barese, meridionale e "terrona", era perfettamente a conoscenza delle migliori espressioni di disappunto, adatte al caso, e che qui non riporto per rispetto ai lettori, e ai loro parenti defunti....
... e infatti, il treno che l'avrebbe riportata a casa, arrivò.... ben un'ora dopo!!!
La nostra amica, nonostante gli abiti avvolgenti e caldi, aveva le dita dei piedi surgelati, pronti per "un salto in padella", senza necessità di scongelare.... questo, grazie anche a quei "bravi signori" che avevano deciso di chiudere le sale d'aspetto della "Grande Stazione di Milano Centrale", proprio in questo periodo dell'anno, così disgraziatamente caratterizzato dall'evento straordinario della neve, caduta così copiosamente come non si vedeva da almeno trenta anni...
Finito lo "sproloquio da scaricatore di porto", che Cockerina aveva in mente ormai da un paio di ore, ella salì sul treno, fiduciosa e speranzosa che finalmente "l'incubo viaggio" sarebbe finito da lì a poco...
Macchè!!
Il treno partì con ulteriori 25 minuti di ritardo, e dopo un lungo...


noioso...


stressante...


estenuante viaggio...


durante il quale, ripetuti rallentamenti a causa della neve posatasi sui binari,


e sinistri stridii del ghiaccio che si spaccava sotto le ruote, incutevano il timore di passare la notte all'addiaccio,


se il convoglio fosse rimasto bloccato da qualche infausto ostacolo....


Ripetutamente, il capotreno si scusava per il disagio, e offriva ai passeggeri una busta con acqua e crackers....
No comment!
Per farla breve, Cockerina arrivò nella sua città natia (dopo 10 lunghe ore di viaggio, e con anche 2 ore di ritardo), dove ad accoglierla con le braccia spalancate, e il naso gelido, c'era il marito Franco, intirizzito pure lui dal freddo glaciale per la lunga attesa in stazione... ma il vergognoso ritardo, fece sì che essi persero la coincidenza col trenino che li avrebbe riportati al paesello!!
Così, poveretti, furono costretti a prendere quello successivo, un'ora dopo, ancora, tornando infine a casa alle 22.30....
I figlioletti erano tranquillamente addormentati nei loro lettini, con le gote rosse e i capelli arruffati.
Cockerina non se la sentì di svegliarli, e così diede loro solo un piccolo bacio della buonanotte....
Pensare positivo paga, alla fine.
Nonostante tutto, era riuscita a andare e tornare, da sola!
Aveva conosciuto persone speciali, indimenticabili.
Aveva avuto soddisfazioni economiche.
Aveva avuto sì, freddo ai piedi, ma il suo cuore era caldo, e gonfio di gioia...
Ce l'aveva fatta!! Non poteva essere più felice di così!!

Pensa positivo anche tu, e continua a seguire le avventure di Cockerina.
Nel prossimo post ci sarà un give away!!

giovedì 9 febbraio 2012

MINIATURITALIA

La mia mamma mi ha insegnato che prima di partire, è buona educazione salutare parenti e amici...
Ebbene, domani a quest'ora io sarò sul treno per Milano!!!
Partecipo alla più grande e prestigiosa Fiera italiana di Miniature, MINIATURITALIA. 
Attenzione, non come visitatore, ma come venditore!!
Lo scorso anno sarei dovuta andare solo a guardare, ma la nascita delle mie nipotine gemelle, giustamente, me lo ha impedito.
La famiglia prima di tutto!
Quest'anno, invece, non sono previste nascite, e quindi sono libera da qualsiasi impegno...ah ah!!


Non potete immaginare la mia emozione.
Solo due anni fa ho aperto questo blog, con lo scopo di condividere la mia passione per le miniature, e mai e poi mai, avrei immaginato di arrivare a questo.
Vendere le mie piccole cose è un grandissimo traguardo, per me.
Già solo il fatto di vedere da vicino i capolavori di grandi artisti mi riempie di gioia, figuratevi poter esporre le mie minis, in mezzo a loro!! Un grande onore!!
Questo é un grande sogno che si avvera, e sono felice.. anzi, di più!!
E devo ringraziare tutti voi, che col vostro sostegno e l'entusiasmo con cui mi seguite, avete permesso che questo sogno si realizzasse.
In questi ultimi giorni ho lavorato anche la notte, per poter portare qualcosa di carino da mostrare alla Fiera.
Quindi, ecco svelato il mistero della donna mascherata.
Un grande progetto, in cui ho riversato tutte le mie energie, le mie speranze, e il mio amore per le minis.
Non vi mostro in anteprima il frutto della mia fatica, solo per mancanza di tempo.... devo ancora preparare il borsone... ma spero che possiate venire a vedere di persona.
Vi aspetto, sarò felice di conoscervi e di abbracciarvi!!
Chi lo ha detto che avere un blog, genera solo amicizie "virtuali"?? ah ah!!
E come per ogni evento importante della mia vita, come vi ho già detto, piove... anzi, stavolta, addirittura nevica!!!
Speriamo sia di buon auspicio, che dite?
Bene, è tutto.
Auguratemi buona fortuna, il viaggio in treno è lungo, e là fuori, c'è davvero tanta, ma tanta neve!!!...
Io vi lascio una splendida canzone d'amore, e gli auguri di 
BUON SAN VALENTINO!!
Con affetto, la vostra

mercoledì 1 febbraio 2012

LAVORI IN CORSO...

Ciao a tutti!!!
Solo due righe, per farvi sapere che sto bene...
Non sono mai mancata così tanto tempo dal mio blog, spero non vi siate preoccupati!
Perdonate il mio silenzio, ma sto lavorando a un progetto, forse più grande di me, che mi sta impegnando molto, e di cui spero di parlare al più presto.
Ringrazio chi,  nonostante la mia assenza, continua a seguire il mio blog, i vecchi sempre cari amici, i curiosi, e i nuovi iscritti nella lista dei seguaci.
Questa è la mia casa, voi siete tutti benvenuti, prendete un thè, ascoltate la musica, leggete quanto volete, e... grazie infinite se vorrete lasciare un commento!!
Io sono semplicemente chiusa in un altra stanza, a lavorare...
ma voi, fate come se foste a casa vostra!! ah ah!
Nel frattempo, vi lascio un piccolo assaggio di quello che sto combinando....


BUON CARNEVALE!!

che giorno è?

CHE TEMPO FA???

IL COMPLEANNO DEL MIO BLOG

IL MIO COMPLEANNO

DISCLAIMER

I miei lavori sono opera del mio ingegno e della mia creatività, dichiaro con la presente di non esercitare l’attività del commercio al dettaglio di detti articoli in forma professionale bensì di praticarla in modo sporadico (commercio occasionale) non soggetto quindi alla discipline commerciali contenute nel D. Lgs 114/98 il quale, viceversa, regola le attività di commercio in forma professionale e continuativa. Con la presente dichiaro quindi, ai fini dell’applicazione dell’art. 4 comma 2 lettera h del Decreto legislativo del 31 Marzo 1998 n. 114 di esporre e di porre in vendita, in maniera occasionale e saltuaria, prodotti che sono il risultato e l’opera della mia creatività ed ingegno, che rientrano quindi nell’art. 4 comma 2 del D. Lgs 114/98 e non essere obbligata, di conseguenza, ad iscrivermi in nessuno dei Registri (obbligatori per gli imprenditori commerciali professionali) presso nessuna Camera del Commercio del Territorio Italiano in relazione agli articoli trattati.

Molte delle immagini che vedete qui sono il risultato della mia creatività mentre quelle reperite da internet sono di proprietà dei rispettivi autori. L'utilizzo è a compendio del testo per una maggiore efficacia dell'informazione. Il link dove conosciuto è stato specificato (sia per le immagini che per i testi). Qualora qualche immagine dovesse involontariamente violare il copyright o l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente o aggiunto il giusto link di riferimento. L'e-mail è nel mio profilo.

The use of images in this pages is for a better comprehension of texts. All the images are a link. If any pictures are copyright protected, they will be deleted from my blog upon notification.