ciao!!

ciao!!

benvenuto nel mondo dei sogni..

tutti abbiamo un sogno!! il mio è quello di realizzare tutto (o quasi) quello che vedo nella realtà in scala 1:12!!

TU SEI IL VISITATORE NUMERO...

sabato 27 febbraio 2010

COME STAMPARE SUL TESSUTO

Erano mesi che cercavo le istruzioni su come stampare i printables sul tessuto... come molti di voi hanno già fatto, per esempio Linda con i suoi ultimi cuscini per la "Petite Maison"...
Non riuscivo a capire come si potesse infilare un tessuto morbido nella stampante, senza che si aggrenzisse o che al peggio, potesse rompere la stampante stessa!!!
Guai succedesse, mio marito mi strozzerebbe!!! Già credo di avergli rotto lo scanner, e per questo mi dispero perchè al momento non posso fotocopiare nulla sul PC!
Peccato, sto conservando tante belle confezioni di biscotti,  cioccolatini, alimenti vari... appena possibile, cioè quando mio marito avrà comprato un nuovo scanner (ih ih!!) aprirò un post con tutti i miei printables per voi!!! Abbiate pazienza per ora!
Ma torniamo all'argomento iniziale: Stampare sul tessuto.
Ho trovato le istruzioni in questo TUTORIAL, dove finalmente ho capito cosa è la "Freezer Paper"!!


La difficoltà sarà adesso trovarla in commercio... Mi hanno detto che anche la carta da macelleria può servire allo scopo... BOH?? Vedremo!
Alle amiche italiane:
Per caso sapete dove si possa acquistare questa Frezeer Paper?? Come si chiama in Italia questa carta particolare? Qualcuna di voi ci ha già provato?? E con quali risultati?? Per favore, lasciate un commento al riguardo!
Spero che questo tutorial possa essere utile anche a voi!!
Vi lascio anche il link del sito su cui ho trovato le istruzioni:
http://www.paperminis.com/tutorial-library/need-to-know-tutorials.htm
così, se vi va di dare una sbirciatina...
Spero non si arrabbino se ho preso l'immagine... del resto è un tutorial a disposizione di tutti!
A parte gli scherzi, io li ringrazio tantissimo!! Ci sono un sacco di cose che non vedo l'ora di stampare su tessuto!
Aaaah! Adesso posso andare a dormire tranquilla...
Buonanotte!!


mercoledì 24 febbraio 2010

BIS!!!

Eccomi di nuovo qui... pare che mi sia stato assegnato il premio "Sunshine Award" anche da Roberta!!! Grazie mille Roberta, sei stata molto carina a pensare a me!!


E quindi ciò vuol dire che posso passarlo ad altri 6 blog!!
Ne sono molto felice perchè quasi mi dispiaceva non poter assegnare loro un premio, visto che sono davvero meritevoli!
Lo passo quindi a:
Esperanza
Tippalisa
Irene
Marian
Patrizia
Maria
Altre sei bravissime artiste degne di ricevere un premio così radioso!
Questo inverno è stato fin troppo lungo, freddo e piovoso, vorrei poter regalare un raggio di sole a tutte voi!!
Tutto ciò che dovrete fare per ricevere il premio è molto semplice: basta copiare la foto e salvarla sul vostro PC, poi aprire un post e scrivere chi vi ha donato il premio, mettendo un link al blog del donatore, postare la foto e nominare altri 6 blog a cui passare il premio, indicandone il relativo link.
Spero di avere spiegato bene... ah ah!!
Alla prossima!

martedì 23 febbraio 2010

NUOVO PREMIO!!

Scusate la latitanza dal mio blog, ma in quest'ultimo periodo sono molto indaffarata, tra la casa, i figli, e il bucato da lavare, stirare, ecc...
Non riesco a trovare il tempo per le mie "cosine ine ine"... intanto progetto, penso, e.. sogno!! ah ah!!


OH! Ma cosa vedo mai??? Ho ricevuto un nuovo premio da Carmen O. una nuova iscritta al mio blog!!
Il "Sunshine Award"!!!
Che sorpresa, come aprire la finestra al mattino dopo una nottata di pioggia e freddo, e trovare il sole che ti illumina il viso e ti allieta la giornata.... Bello, bellissimo!!
Grazie del premio, Carmen, sei gentilissima!!!
Io adoro le gerbere, con i loro colori fanno subito primavera!!! Ho anche una piantina di gerbera sul mio terrazzino, appena fiorisce, (speriamo!!) vi mostro una foto.
Carmen mi ha sorpreso tantissimo, nel suo blog c'è una casetta piccolissima, in scala 1: 144, che lei ha chiamato mini villa blanca...
Andatela a vedere, è stupefacente!!!
Devo passare questo premio a sei blog... la scelta è difficile, anche perchè ho visto che il premio è stato dato praticamente a tutte voi!!
Però ci sono 6 miniaturiste che io adoro in particolare e che credo meritino il premio, in fondo un pò di sole ed un sorriso fanno bene a tutti!!
Sylvia
Terry
Sonia
Meli
Carolina
Lotte

Visitate i loro blog  e resterete affascinati dalle loro bellissisme creazioni!!
Ciao, alla prossima!!

sabato 13 febbraio 2010

LA VERA STORIA DI ARLECCHINO

Stasera, poichè ho visto che siete stati tutti bravi, prima di andare a dormire vi racconto una storia:

La "vera storia di Arlecchino"
C'era una volta un bambino chiamato Arlecchino, molto povero, che viveva con la sua mamma in una misera casetta.
Per Carnevale la maestra organizzò una bella festa e propose a tutti i bambini di vestirsi in maschera.
Gli amici di Arlecchino decisero di vestirsi in maschera l'ultimo giorno di Carnevale, con gli abiti cuciti dalle loro mamme.
Arlecchino era triste perchè la madre, che era vedova e povera, non poteva comperare la stoffa per il suo vestito. Le mamme degli amici di Arlecchino le regalarono allora gli avanzi delle loro stoffe, così la mamma di Arlecchino potè cucirgli il vestito.
La mattina del martedì grasso, quando Arlecchino entrò in classe lo accolsero con un fragoroso applauso perchè il suo vestito non solo era il più bello, ma anche il più originale.
(testo tratto da  fire.rettorato.unito.it)

Troppo tenera questa storia, mi ha fatto venire voglia di creare una marionetta col cartoncino....
Il mio Arlecchino, nonostante le misure davvero ridotte, tirando la cordicella rossa in basso, muove braccia e gambe!!
Le perline nere che vedete, servono appunto per permettere il movimento delle articolazioni.


Simpatico, vero??? Ed ora tutti a nanna!!!
Buonanotte!

venerdì 12 febbraio 2010

LA PAURA FA 90...

Come dice un vecchio detto della Smorfia,  il Gioco del Lotto di Napoli, la paura fa 90!!
Ho paura che sia tutto un sogno, domani mi sveglio e trovo il mio blog vuoto..... Ah Ah!!
Paura no, anzi gioia, ma mi fa un pò meraviglia che dopo pochissimo tempo, (la prossima settimana sono già 5 mesi!!) il mio blog riceva tante visite da tutto il mondo!!! Il contatore che ho messo in fondo alla colonna di destra segna 3900 visite...
E siamo già a 90 iscritti al mio blog!!! Sono felice, di più, strafelice!!
Vuol dire che vi piacciono le mie "cosine ine ine", come le chiamo io, e forse vi sto anche un pochino simpatica!!
Grazie, grazie di cuore a tutti!!
....Ed un affettuoso Benvenuto alle nuove arrivate:

Lory  crea bambole, fate e folletti...
Monika dalla Germania, sul suo blog una collezione di mini orologi vintage...
Anna che è riuscita a miniaturizzare anche le bottiglie di plastica!!!
Per voi...


Si è capito che mi piacciono i fiori??? ah ah!! Mi piacciono i loro colori, le loro forme strane, il loro profumo, quando c'è...
E poi trovo simpatico dare il benvenuto ai nuovi iscritti offrendo fiori, anche se virtualmente... spero piaccia anche a voi!
Buona giornata a tutti!!!

giovedì 11 febbraio 2010

ALBUM DA COLORARE

Sempre per Carnevale, un album da colorare per i più piccoli, con la più famose maschere italiane....
Conoscete certamente Pulcinella, Colombina, Arlecchino... non ditemi di no, vi prego!!!

Volendo, si può colorare davvero!!!

... e non è ancora finita qui.....
Alla prossima!

martedì 9 febbraio 2010

CORIANDOLI E STELLE FILANTI

Non la sentite la frenesia del Carnevale che impazza???
Per le strade della vostra città non girano i bimbi travestiti da "Uomo ragno" e da "Biancaneve"??
Corrono, ridono e spargono in giro i loro variopinti coriandoli.... Quanta allegria!!!
Anche a me è venuta voglia di Carnevale, e non potendo travestirmi (mannaggia!!!) ho pensato di realizzare il mio desiderio... in miniatura!
Ecco a voi il mio Carnevale, dalla realtà alla scala 1:12!!

Coriandoli e stelle filanti....

Una busta di coriandoli, tagliati a mano uno per uno!!!
Le stelle filanti sono ricavate da quelle vere, ridotte a 3 mm di larghezza, arrotolate ben strette e raccolte in una confezione di plastica, come quelle reali...

Ho realizzato anche una piccola catenella fatta con le mini-stelle filanti, come ci insegnavano le nostre maestre a scuola materna. E' lunga circa 20 cm.
Mi sono divertita molto, è stato come tornare bambina... e non è finita qui! C'è ancora tanto da fare!!
Alla prossima!!

lunedì 8 febbraio 2010

CARNEVALE!!!!!!!!!!

Non so da voi, ma qui in Italia il Carnevale è una festa molto sentita e molto festeggiata!!
Girando in Internet alla ricerca di immagini inerenti il Carnevale, mi sono imbattuta in questo sito che racconta dei vari festeggiamenti che si svolgerano in Italia in questo periodo.
Ve ne accenno qualcuno...



CARNEVALE DI VENEZIA:
Sarà come un’enorme carrozza trainata da mille cavalli che accompagnerà ospiti e veneziani per le strade di Carlo Goldoni. Sarà un viaggio alla scoperta di un mondo fantastico, fatto di musica, teatro, giochi e magia.
Sarà un vorticoso universo dove genti di paesi lontani potranno unirsi tra scherzi, maschere e trucco. Sarà il Carnevale di Venezia, da sabato 6 febbraio a martedì 16 febbraio.
Migliaia di turisti approdano a Venezia e si innamorano ogni anno della magia del Carnevale. Tutti alla ricerca della maschera veneziana per eccellenza, la bauta. Costituita da una mantellina nera abbinata a un cappello a tricorno nero e a una larva, e da una maschera bianca che celava il viso, la bauta garantiva il totale anonimato. È la maschera dell’uguaglianza, indossata sia da uomini che da donne. In passato veniva usata non solo durante il Carnevale ma anche nelle feste, nei teatri, negli incontri amorosi e ogni volta che l’incognito facilitava le avventure.
Migliaia di turisti approdano a Venezia e si innamorano ogni anno della magia del Carnevale.....
Il Carnevale si articola su più fronti: festa di piazza, festa privata e spettacoli teatrali. Quel che unisce il tutto è il colore e l’allegria.
Venezia si riempie di persone in maschera che invadono le strade. Può capitare di veder sfilare di tutto, dalle statiche e fredde dame del Settecento corteggiate da algidi cicisbei, ai più ingegnosi e personalizzati costumi moderni, frutto di inventiva e creatività.

Nella pubblica piazza si assiste alle feste ufficiali, soprattutto a quelle del Giovedì Grasso come le Forze d’Ercole e il Volo del Turco, fatto da un acrobata che scende su una fune dal campanile di San Marco. E ancora fuochi d’artificio, spettacoli improvvisati di saltimbanchi, funamboli, burattinai e artisti da strada.

CARNEVALE DI VIAREGGIO:
Capolavori d’arte alti 20 metri e lunghi 14 che, sfidando la folla in cui navigano, regalano uno spettacolo unico ed emozionante. Sono i giganteschi carri di cartapesta realizzati dai maghi del Carnevale di Viareggio.
Almeno 800.000 persone sono attese sui grandi viali a mare per i giorni 31 gennaio, 7, 14, 16 e 21 febbraio 2010 per prendere parte a un evento straordinario e ammirare i grandi carri e gli spettacoli a essi correlati.
Questo celebre carnevale è famoso in tutto il mondo: chi non conosce gli immensi carri allegorici e le geniali caricature in cartapesta dei protagonisti della politica, della cultura e dello spettacolo?

Sono attesissime anche le feste rionali (che quest'anno sono dedicate appunto a Burlamacco, la maschera ufficiale creata da Uberto Bonetti nel 1930), i veglioni in maschera nei locali della Versilia, gli spettacoli, le commedie musicali in vernacolo e gli appuntamenti enogastronomici nei migliori ristoranti della città. Il tutto all’insegna del divertimento.

CARNEVALE DI PUTIGNANO:
Decorre ufficialmente dal 26 Dicembre, con la “Festa delle Propaggini”, il periodo di Carnevale a Putignano, cittadina della provincia di Bari.
Per oltre sei ore, decine gruppi si alternano sul palco della piazza cittadina per declamare versi satirici in dialetto contro i politici, i potenti e determinate abitudini sociali.
Secondo una certa tradizione letteraria, le origini della festa risalirebbero alla traslazione delle reliquie di Santo Stefano dall’Abbazia di Monopoli a Putignano sotto l'egida dei Cavalieri di Malta il 26 dicembre 1394, al fine di preservarle dai rischi delle scorribande saracene, in tale momento storico sarebbero nati i festeggiamenti dei contadini per accogliere il sacro cimelio.

L’avvicendarsi delle settimane è segnato dalla centralità dei giovedì, feste per antonomasia del carnevale che in passato creavano il contesto naturale di mille balli in maschera nei cosiddetti "ios’r" del centro storico. Ogni giovedì ha una sua storia ed una precisa identificazione di costume, che porta sulle scene, con i contorni della satira, uno strato sociale ben preciso.
I colori e l’allegria dei 4 Corsi Mascherati del Carnevale di Putignano, le tre domeniche del 31 gennaio e del 7 e 14 febbraio e martedì 16 febbraio coinvolgono inevitabilmente il pubblico grazie alla maestosità dei carri allegorici, realizzati interamente in cartapesta, che rappresentano temi legati alla politica e all’attualità, insieme con maschere di carattere e gruppi mascherati.
Il clou della manifestazione è, come di consuteo, il martedì grasso, che quest'anno cade il 16 febbraio. È in questa incredibile giornata che ha luogo il Funerale di Carnevale: un corteo funebre al seguito del caro estinto (il Re Carnevale) rappresentato da un maiale in cartapesta che incarna metaforicamente un periodo di eccessi e rottura delle regole. Dopo il momento purificatorio, si attendono i 365 rintocchi della Campana dei Maccheroni, che scandiscono gli ultimi palpiti di un’infinita festa.

Ognuno di noi può riscoprirsi artigiano del proprio divertimento, realizzando in casa in maniera fantasiosa e originale costumi, maschere, coriandoli, addobbi; magari cimentandosi anche tra forno e fornelli per preparare qualche dolce tipico del Carnevale.
Chiacchiere, zeppole, castagnole, struffoli e cicerchiata: ancora più buone se fatte in casa!


(i testi sono tratti da "leggi e vai.it")

E a proposito di Putignano, che è un paese vicino alla zona dove io abito, eccovi alcune notizie su Farinella, la maschera ufficiale del Carnevale di Putignano.



Ideata negli Anni Cinquanta dal grafico Domenico Castellano, la maschera ufficiale del Carnevale di Putignano deve il proprio nome ad un cibo tipico della gastronomia locale. Farinella, infatti, oltre al nome della maschera, è quello di un cibo del repertorio più classico della cucina putignanese. Una farina finissima, ricavata da due alimenti poveri come ceci e orzo abbrustoliti, integratore frugale di una dieta segnata in passato dalla povertà incalzante . Nell’antichità, la produzione avveniva in piccoli mortai di pietra, pronti a regalare una miscela destinata al connubio con sughi, olio o fichi freschi. Al primo Farinella in bianco e verde ha fatto seguito quello che ha segnato la storia più recente del repertorio carnascialesco, forgiato in una veste variopinta pronta a richiamare i colori tipici di questo angolo del mediterraneo.

(i testi sono tratti dal sito ufficiale del Carnevale di Putignano) 


BUON CARNEVALE E BUON DIVERTIMENTO A TUTTI VOI!!!!


martedì 2 febbraio 2010

RIVISTA A.I.M. ON LINE.... NUOVO NUMERO 2010, E NUMERI ARRETRATI!!!

Ho fatto una scoperta straordinaria!!!! 
... magari per qualcuno di voi sarà la scoperta dell'acqua calda ah ah!!... ma credetemi, per me è una cosa molto interessante!
Sul blog di Mags c'è un post dove si segnala il nuovo numero della rivista OnLine della A.I.M.... ebbene ho scoperto che sul loro sito è conservato ancora l'archivio dei numeri del 2009!!!
Ve li metto a disposizione qui sul mio blog, nella colonna di destra, per una facile consultazione, sia tutti quelli del 2009, sia l'ultimo numero di febbraio 2010...
Cliccate sulla foto e si aprirà la rivista!!
Buona lettura!!!

lunedì 1 febbraio 2010

ULTIMI ACQUISTI

Ciao a tutti, come state???
Qui fa un freddo cane, e non dovrei lamentarmi, visto quello che sta succedendo nel nord Italia e in Europa: neve e gelo dappertutto, ma qui al Sud Italia non siamo abituati a queste temperature!
Quindi concedetemi un BBRRRRRRRRRRRR!!! ah ah!!
Questi sono i "giorni della merla", cioè i giorni più freddi dell'anno, e per fortuna che nella mia città non nevica, nè piove, c'è persino il sole, ma il freddo è davvero intenso!
E il freddo non ti fa uscire volentieri di casa, se non per fare gli acquisti più urgenti, dopo tutto dobbiamo pur mangiare!!
Sono uscita quindi solo per andare al supermercato, e già che c'ero, sono passata da un certo negozietto... e ho fatto mini acquisti!!
Non so ancora quando mi serviranno, ma erano troppo carini per lasciarli lì!!
Il primo è una giostrina con gli uccellini, invece dei soliti cavalli.
Il secondo è una cesta che presto diventerà una carrozzina per bebè, basterà addobbarla con cuscino e lenzuolino di pizzo.
Io li trovo entrambi graziosissimi!

 
I prossimi invece sono oggettini che conservo da qualche tempo.... prima o poi dovrò finire la mia baita, e potrò arredarla!!!
Quindi tutte queste cose andranno nella cameretta dei bambini...
Le macchinine, come pure i pupazzetti, fanno parte della collezione di mio figlio, li ha trovati negli ovetti Kinder, e me li ha regalati... che tenero!!!
La casetta sulla sinistra invece è un souvenir che ho acquistato a Londra ben 16 anni fa, è in resina e credo che la utilizzerò come mini casa delle bambole!!
Somiglia molto a quella che ha Linda Carswell nella sua soffitta... 
Linda non trovi? ah ah!!

 
 
In quest'ultima foto invece, il seggiolone, il lettino, il cesto con gli accessori per bebè ed il bambolotto li ho comprati qualche mese fa dalla Del Prado, con i fascicoli in vendita in edicola. 
Gli orsetti in peluche, che hanno gli arti movibili, sono un acquisto fatto da Castorama.
Ed infine il gioco con gli anelli di legno colorati l'ho comprato da Dollshouse.
Carini, vero?
Alla prossima!! 

che giorno è?

CHE TEMPO FA???

IL COMPLEANNO DEL MIO BLOG

IL MIO COMPLEANNO

DISCLAIMER

I miei lavori sono opera del mio ingegno e della mia creatività, dichiaro con la presente di non esercitare l’attività del commercio al dettaglio di detti articoli in forma professionale bensì di praticarla in modo sporadico (commercio occasionale) non soggetto quindi alla discipline commerciali contenute nel D. Lgs 114/98 il quale, viceversa, regola le attività di commercio in forma professionale e continuativa. Con la presente dichiaro quindi, ai fini dell’applicazione dell’art. 4 comma 2 lettera h del Decreto legislativo del 31 Marzo 1998 n. 114 di esporre e di porre in vendita, in maniera occasionale e saltuaria, prodotti che sono il risultato e l’opera della mia creatività ed ingegno, che rientrano quindi nell’art. 4 comma 2 del D. Lgs 114/98 e non essere obbligata, di conseguenza, ad iscrivermi in nessuno dei Registri (obbligatori per gli imprenditori commerciali professionali) presso nessuna Camera del Commercio del Territorio Italiano in relazione agli articoli trattati.

Molte delle immagini che vedete qui sono il risultato della mia creatività mentre quelle reperite da internet sono di proprietà dei rispettivi autori. L'utilizzo è a compendio del testo per una maggiore efficacia dell'informazione. Il link dove conosciuto è stato specificato (sia per le immagini che per i testi). Qualora qualche immagine dovesse involontariamente violare il copyright o l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente o aggiunto il giusto link di riferimento. L'e-mail è nel mio profilo.

The use of images in this pages is for a better comprehension of texts. All the images are a link. If any pictures are copyright protected, they will be deleted from my blog upon notification.